CONDIVIDI

Venerdì 26 Febbraio, al Mariele Ventre di Sasso di Castalda, la rassegna “Le Valli del Teatro” continua la stagione 2016 con “Riccardo e Lucia”, vincitore della rassegna “Salviamo i talenti-premio Attilio Corsini 2013”. Lo spettacolo racconta la vera storia dei nonni della regista Claudia Lerro che ne ha scritto il testo ispirandosi ai diari e alle lettere che Riccardo Lerro scrisse alla moglie nell’arco di un’intera vita.

riccardo e luciaUna storia semplice e delicata di un uomo e di una donna uniti da un amore profondo ma divisi dalle divergenze politiche ed esistenziali. Riccardo, poeta e attivista politico confinato in Puglia, qui interpretato da Pio Stellaccio, e Lucia (Ivana Lotito) donna semplice e pragmatica, si conoscono e si innamorano sullo sfondo della Puglia del Dopoguerra.

Il racconto si muove seguendo il filo rosso dell’amore e del dolore nell’assenza. Ad intrecciarsi alla storia d’amore, la passione politica di Riccardo, le cui parole proiettano nell’oggi le tracce  d’incoerenza politica già riconoscibili nel passato post-bellico.  La messa in scena è semplice, come la storia raccontata. A momenti quotidiani, si alternano i momenti onirici della scrittura e quelli musicali, quasi da film muto, del tempo che passa. Perché non c’è nulla di più interessante della vita nel suo compiersi.  Riccardo e Lucia diventano così interpreti di una storia universale e senza tempo in cui ciascuno può riconoscere tracce di se stesso.

Il 18 Marzo la rassegna “Le Valli del Teatro” proseguirà con la compagnia Extravagantes e la sua versione di “Liolà” di Luigi Pirandello.