CONDIVIDI
festival poesia
Rosalba Griesi mentre riceve il 1° premio dagli organizzatori

Rende (Cs), 2013-11-01 – Il 26 ottobre scorso presso l’auditorium della parrocchia Sant’Antonio di Commenda di Rende (Cosenza) si è tenuta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Premio Internazionale di Poesia “Memorial Guerino Cittadino” di Rende, col patrocinio del Ministero degli Interni, del comune di Rende e dell’Università della pace della Svizzera Italiana. La manifestazione è stata insistentemente voluta dal presidente dell’Associazione GueCi, Annalaura Cittadino, per ricordare le numerose vittime per malasanità e in particolare Guerino Cittadino. Tra l’altro la serata ha offerto il sostegno umanitario all’Associazione del Filo d’Oro che si occupa dei sordi non vedenti.

Il concorso prevedeva tre sezioni: poesia a tema libero, poesia in vernacolo, poesia sul tema “I Valori Autentici della Vita”. Rosalba Griesi si è classificata al primo posto per la prima sezione con la poesia: “Terra Fumante”. Ancora una vittoria, ancora un orgoglio per la nostra terra di Lucania, per il nostro paese Palazzo S.G. che sono stati fortemente nominati durante la consegna del premio, un’aurea scultura, di Antonio Oliva, affermato pittore-scultore, evocativa e simbolica: due tomi posti l’uno sull’altro a sostegno del pennino e della pergamena percorsa dall’alloro. Un’apprezzabile e valida opera d’arte. La poesia di Rosalba cresce, si eleva ed approda verso nuovi lidi.

Questa la motivazione:

“Una poesia dai toni semplici un’armoniosa istantanea su colori e tratti di una terra d’origine che rivela devozione e rispetto. Ritmo fluido, versi sciolti senza rigidi schemi strutturali. Una lettura poetica che crea immagini nella mente del lettore,” della giuria di qualità composta da poeti scrittori giornalisti: Lorenzo Curti, (docente-poeta), Mario De Rosa (poeta), Susanna Polimanti (scrittrice-recensionista), Giuseppe Salvatore (poeta), Michela Zanarella (giornalista-poetessa).

Durante la serata sono stati consegnati premi speciali tra cui quello della presidenza dell’Università Italiana e il premio per la cultura. Una serata ricca di eventi condotta magistralmente dal presedente dell’Asscociazione GueCi conclusasi con la cena del poeta, un’occasione per nuove conoscenze, spunti, riflessioni, approfondimenti, all’insegna della poesia, della buona letteratura, magari di nicchia, ma tanto vera.

Lorenzo Zolfo