CONDIVIDI

Relazione annuale 2015 in materia comunitaria.Considerazioni sintetiche.“Sotto il vestito, niente”: i numeri mostrano un fallimento clamoroso nella gestione dei fondi comunitari

graf1Potenza, 08-07-2015 – Ponendo a raffronto i numeri più significativi contenuti nella relazione della “sessione comunitaria” dell’anno scorso relativa all’anno 2013 (e aggiornata al 31/12/2013) con la relazione di quest’anno (2014, aggiornata al 31/12/2014 appunto) emerge il sostanziale fallimento nella gestione dei fondi comunitari anche da parte di Pittella, il quale, se possibile, aggrava il quadro già negativo degli anni precedenti.

Al termine del “sessennio” 2007-2013, si scopre che la Regione Basilicata corre il concreto rischio di disimpegno automatico (ovvero di perdere i fondi comunitari a seguito della riduzione la quota di finanziamento comunitario e del corrispondente cofinanziamento nazionale di ciascun programma) se entro il 31/12/2015 (termine ultimo di ammissibilità della spesa rendicontabile) non verrà raggiunto il target del 100% in termini di importi richiesti alla Commissione.

Nonostante l’importo delle spese “impegnate” copra la totalità della dotazione complessiva, se si osservano infatti i dati percentuali relativi ai fondi ancora (materialmente) da spendere nel 2015, si comprende come il rischio di “disimpegno automatico” appaia concreto per tutti e tre i programmi comunitari: atteso che siamo a soli 6 mesi dalla fine dell’anno e che gli incrementi di spesa certificata registrati nel 2014 rispetto al 2013 sono stati meno che modesti. Leggi e scarica qui il documento completo: [download id=”44690″]

Gianni Perrino
Capogruppo M5S Basilicata – Consiglio Regionale