CONDIVIDI
Rapolla il Sindaco Sonnessa durante la campagna elettorale per le regionali
Rapolla il Sindaco Sonnessa durante la campagna elettorale per le regionali

Rapolla, 2014-02-04 – Il gruppo di minoranza Alternativa per Rapolla ha saputo della ineleggibilità a consigliere regionale del Sindaco Sonnessa fosse stato eletto nelle ultime elezioni regionali. Con un comunicato, il gruppo Alternativa per Rapolla, dichiara: “Apprendiamo dalla stampa che il Sindaco di Rapolla, Consigliere della Provincia di Potenza, Presidente dell’area programma del Vulture, ex Commissario della Comunità Montana del Vulture, Assessore Città del Vino, Città dell’olio, Città Termali e Presidente comitato dei sindaci per la difesa del tribunale di Melfi  forse era ineleggibile per il rinnovo del consiglio regionale delle elezioni del 17 e 18 Novembre 2013. Tutto ciò appare di difficile comprensione, da una parte, e, dall’altra genera una giusta delusione in chi magari, come noi, vedeva comunque una  possibilità di successo garantita dalle varie cariche ricoperte da tempo, tali da garantire una rappresentanza locale in ambito regionale.

Il fatto, poi, che l’ente comunitario dell’area del Vulture, il comune di Rapolla e l’Area Programma, abbia gestito ed affidato numerose gare di appalto, tutte rigorosamente a trattativa privata faceva presagire la facilità di intercettare voti e la possibilità concreta della elezione in consiglio regionale.Condividiamo assolutamente che non possa considerarsi corretto il comportamento di un  qualsiasi candidato che approfitti della situazione di sofferenza e di disagio economico e finanziario generale dell’imprenditoria locale per condizionare l’elettorato e mettere a frutto personale posizioni pubbliche dominanti facendo clientelismo e promesse prima e durante la campagna elettorale.

Pur tuttavia i termini legislativi della questione erano ben noti nella nostra cittadina, tanto che solo qualche mese addietro la maggioranza, in consiglio comunale, ha votato l’incompatibilità del candidato Sindaco della lista “Alternativa per Rapolla”, motivo per il quale soffriamo a crederci che l’attuale primo cittadino sia nelle condizioni di ineleggibilità. Noi vogliamo continuare a credere che non esista ineleggibilità o incompatibilità per il sindaco di Rapolla per via delle cariche ricoperte, al quale diciamo di impegnarsi per recuperare gli altri 5000 voti nella prossima competizione necessari a raggiungere così l’ambizioso traguardo di sedersi anche al parlamentino regionale di Basilicata…”

l.z.