CONDIVIDI
Rapolla intervento Pittella
Rapolla intervento Pittella

Rapolla, 2013-11-12 – Lo scorso 9 novembre in un’affollatissima sala, alle Terme Ala, in occasione delle imminenti elezioni regionali, si è presentato alla cittadinanza il candidato-Sindaco Michele Sonnessa. A sostenerlo l’assessore regionale Luca Braia, l’Onorevole Maria Antezza e,naturalmente, il candidato-presidente, Marcello Pittella. Sonnessa ha spiegato i motivi della sua candidatura: “ la Basilicata è una terra meravigliosa. Girando in lungo ed in largo questa regione ho riscoperto l’orgoglio del popolo lucano, che vuole rialzarsi. Basta con le decisioni calate dall’alto, ma mettere in campo proposte concrete, non politici seduti e litigiosi. Il Vulture rappresenta un ricco patrimonio culturale, paesaggistico, industriale ed agricolo. Senza una adeguata rappresentanza in regione del nostro territorio, corriamo il rischio di pagare sulla nostra pelle. Mi metto in gioco per portare il mio contributo.

Lo slogan, la Basilicata che ci piace, deve aiutarci ad impedire l’emigrazione di tante intelligenze. Si può impedire questo solo promuovendo la competenza e la meritocrazia. Porre un’attenzione particolare all’ambiente, la Fenice a pochi passi da Rapolla, ci condiziona non poco sull’aria che respiriamo. Anche le infrastrutture vanno potenziate come la Melfi-Potenza, ormai insufficiente a contenere il notevole flusso di veicoli.

Maggiore attenzione sulla fasce deboli e socio-sanitarie.Da anni che concentro la mia attenzione politica sul territorio anche come consigliere provinciale e presidente Area Sviluppo (ex Comunità Montana). Se vogliamo valorizzare questo territorio vi chiedo di sostenermi, viva il Vulture, viva la Basilicata”. Marcello Pittella ha aggiunto: “Sonnessa è stato molto bravo nel suo intervento, dimostrando di possedere contenuti e spessore. Abbiamo bisogno di uomini coraggiosi, chiamati a scegliere decisioni importanti in questa regione, nel passato più volte rinviate.

C’è un nuovo paradigma da mettere in campo. Il governo nazionale deve smettere di snobbarci sul problema petrolio. Le royalties sul petrolio, insufficienti, devono servire per l’inclusione sociale e la povertà. Ho messo in campo la faccia,la passione ed il cuore, per risvegliare questa Basilicata. E’ una campagna elettorale complicata e difficile, dobbiamo conbattere l’astensionismo e chi spara a zero nei comizi.Solo recuperando la responsabilità e mostrando grinta e passione si può migliorare questa Regione”.

Lorenzo Zolfo