CONDIVIDI

Matera – L’Olimpia Bawer Matera ritrova immediatamente il successo, scaricando voglia, determinazione e rabbia per la giornata storta di Porto Sant’Elpidio sul Senigallia. Una vittoria mai in discussione, una gara dominata dal primo all’ultimo minuto, con grande controllo in ogni frangente dell’incontro. Ottimo l’impatto sul match, poi un secondo quarto decisivo, che scava il solco tra le due contendenti e lancia definitivamente i biancazzurri verso l’undicesima vittoria stagionale.

Una vittoria importante anche perché proprio Senigallia è la nona classificata, e si allontana a otto punti di distacco la zona immediatamente fuori dai play off. L’Olimpia Bawer Matera da ieri è più vicina al raggiungimento dell’obiettivo stagionale.

“Una vittoria importante contro una squadra che non ha mai mollato, come nel suo stile – commenta il miglior realizzatore dell’incontro Gionny ZAmpolli –. Una squadra molto orgogliosa, che ha rosicchiato punti sempre nei finali di partita, ma noi siamo stati bravi a contenerli. Siamo partiti forte ed abbiamo trovato bene i nostri tiratori. Sono contento anche per la prestazione personale, senza dubbio.

Nella seconda parte dell’incontro abbiamo fatto un po’ di esperimenti, abbiamo perso qualche palla di troppo, io per primo. Ma poi abbiamo chiuso bene il match con alcune giocate di Grande e Ravazzani”. Sul proseguo del campionato pochi dubbi. “Era fondamentale trovare subito il successo dopo una sconfitta cocente e siamo stati bravi ad ottenerlo.

Ravazzani
Ravazzani

Da adesso in poi ogni partita sarà fondamentale per noi se vogliamo raggiungere una certa posizione di classifica e continuare a scalarla – conclude Zampolli –. Dobbiamo farci trovare pronti e dare sempre il massimo sul parquet”.

Un’analisi condivisa dal direttore sportivo, Francesco Martinelli. “E’ stata un’occasione forzata per fare alcuni esperimenti. Sicuramente la squadra ha funzionato bene per due quarti. Poi sul più 20 c’è stata una flessione, anche normale. Ci siamo presi una piccola pausa, per poi chiudere l’incontro con personalità. La sconfitta di Porto Sant’Elpidio la prendiamo come una giornata storta al tiro, che può capitare, ma tale resta.

Abbiamo un roster ampio e con tante soluzioni, e proprio stasera l’abbiamo dimostrato – spiega Martinelli –. Iniziamo a giocare al massimo e gestiamo bene. Nelle prossime quattro settimane avremo gare importanti che potranno darci qualche sentenza su questo campionato e dobbiamo affrontarle al massimo”.

Zampolli
Zampolli

Coach Miriello fa la conta e guarda oltre. “Gli esperimenti sono stati fatti anche per necessità. Avevamo Laudoni non al meglio ed abbiamo preferito tenerlo fuori, ma niente deve farci distrarre in questo momento. Bisogna guardare avanti e puntare con decisione al futuro. Abbiamo messo a distanza di sicurezza Senigallia con la gara vinta ieri sera e consolidato la posizione play off.

Con questa partita contiamo otto vittorie nelle ultime dieci partite e questo è sintomatico del nostro miglioramento come squadra. Gli acciaccati? Laudoni lo recuperiamo in settimana, Lestini è uscito dolorante, lo valuteremo; Crotta aumenta di giorno in giorno la sua condizione dopo l’infortunio e sta tornando sui suoi livelli”.