CONDIVIDI

Melfi, 2012-12-06 – Domenica si è concluso il lungo confronto delle primarie del centrosinistra con la vittoria di Bersani con il 61% delle preferenze contro il 39% dello sfidante Renzi. Il risultato è certamente frutto di un bel lavoro da parte del entourage del segretario, ma anche di un ampio consenso da parte di più del 95% dei dirigenti PD di tutti i livelli, senza contare l’appoggio al secondo turno di SEL, PSI e IDV. Il lavoro fatto da Renzi è stato eccellente considerando che l’appoggio del PD è stato quasi nullo. Questo eccellente lavoro è stato possibile grazie alla presenza capillare sul territorio di tanti comitati che si sono costantemente a contatto con i cittadini rendendoli partecipi di un progetto condiviso. A Melfi, Renzi ha ottenuto con il 32% ( 274 voti) una buona percentuale dei consensi, incrementando di 29 voti il risultato del primo turno; grande soddisfazione da parte del comitato “Adesso! Melfi per Matteo Renzi”, unico comitato di Melfi registrato alla rete nazionale dei comitati di Renzi; è stato un ulteriore segnale della gente che ha davvero creduto in un progetto politico quale quello di Renzi, dando fiducia anche al ballottaggio al candidato con tanto entusiasmo e convinzione, e certamente continuerà anche in futuro a seguire quello che ormai è diventata “una speranza per il futuro”.

La presenza di Renzi all’interno del Partito Democratico è una ulteriore spinta verso la vittoria delle elezioni politiche del prossimo anno, una grande risorsa che certamente ed intelligentemente credo che il segretario Bersani non sottovaluterà dando la giusta attenzione a quella parte di elettorato che ha appoggiato Renzi. Tutte quelle persone che hanno appoggiato Renzi, amministratori e non,devono essere ben consapevoli che se vorranno continuare questo percorso, devono necessariamente dare il giusto contributo all’interno del Partito Democratico, in quanto lo stesso Renzi ha dichiarato di rimanere nel PD e continuare il suo percorso. Il PD oggi più che mai deve essere aperto al confronto ed alla massima partecipazione per continuare ad essere il primo partito nazionale e per arrivare a guidare l’Italia fuori da questa grande crisi economica e sociale. Iniziamolo a fare da ADESSO.

Mauro Basso
Coordinatore comitato “Adesso! Melfi per Matteo Renzi” e giovane dirigente PD