CONDIVIDI

Grandi nomi del mondo della musica, del giornalismo, della cultura e della politica sono già passati in queste ore nel salotto di SanremoSol, l’importante vetrina del festival della canzone italiana, ideata e diretta da Giuseppe Grande, che ha preso il via martedì.

L’iniziativa è trasmessa in diretta streaming su www.sanremosol.it fino all’11 febbraio dalle ore 13 alle ore 19 e vede la partecipazione di alcuni dei cantanti in gara al Festival ed una serie di rubriche di moda, spettacolo oltre che approfondimenti legati alla cultura, all’ambiente ed al turismo finalizzati alla promozione del territorio lucano e ligure.

I primi ospiti del salotto sono stati il sindaco di Sanremo, Alberto Biancheri e due presidenti di Regione, Giovanni Toti, governatore ligure il quale ha rimarcato le molte cose in comune tra la Basilicata e la Liguria, e Roberto Maroni, governatore lombardo.

E’ stata poi la volta di Giovanni Veronesi, noto regista e sceneggiatore, che a sorpresa ha preso parte anche ad uno show cooking, degustando piatti della cucina ligure e lucana. Nel corso della sua visita a SanremoSol ha anche raccontato dei suoi viaggi in Basilicata, complimentandosi per la bellezze paesaggistiche e culturali della regione.

Tra gli altri ospiti di SanremoSol, Massimo Cervelli e Luca Barbarossa, direttamente da Rai Radio2 che quest’anno sostiene il progetto fortemente voluto da Giuseppe Grande. I primi cantanti a portare il loro saluto a SanremoSol sono stati Paola Turci e la giovane proposta Francesco Guasti.

A sorpresa sono poi passati negli studi del programma anche Dario Salvatori, giornalista, critico musicale, conduttore radiofonico e scrittore italiano, oltreché responsabile artistico del patrimonio sonoro della Rai, che ha raccontato il meglio delle precedenti edizioni del festival, Eddy Anselmi, storico, ricercatore e profondo conoscitore del festival e Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte, opinionista, scrittore, che ha parlato di Basilicata elogiando l’attività di promozione del territorio lucano portata avanti da Grande.

Tra le novità dell’edizione 2017 di SanremoSol, che vedrà quaranta ore di diretta e collegamenti con oltre 300 media partner, la partecipazione di giovani studenti lucani che da subito hanno sposato d’idea di Giuseppe Grande. A loro sono dedicate le giornate di domani e venerdì.

In particolare domani è in programma al Teatro Casinò la firma del Patto d’Azione stretto tra la città di Sanremo, Matera, l’Ufficio Scolastico Regionale della Basilicata, Sinfonica di Sanremo e Area Sanremo giovani , Sanremo On, che vede affidata la regia a Giuseppe Grande per i prossimi quattro anni, con l’obiettivo di svolgere manifestazioni di pubblico interesse oltre che durante il festival anche in Basilicata. Grazie a SanremoSol i giovani lucani potranno così esibirsi, partecipare a seminari di studio e provare a muovere i primi passi nel mondo della televisione.