CONDIVIDI

PRESENZA LUCANA – 7 Marzo 2012“I VENERDI’ CULTURALI DI PRESENZA LUCANA” – 22° Anno Tesi di laurea – I poeti tarantini del Novecento di Edoardo Trevisani.Continuano “I Venerdì Culturali di Presenza Lucana” con una nuova cartella dedicata ai giovani: Tesi di Laurea. Lo studio svolto dal neo-laureato Edoardo Trevisani dal titolo “Poeti tarantini del Novecento” riveste particolare importanza poiché riporta biografie e studi su poeti che hanno reso grande la nostra città, nel secolo passato.Una menzione a parte, fatta dal neolaureato, è legata  al Premio Taranto che, sorto nel 1947, premiò nella sua Prima Edizione, nel 1949, Raffaello Brignetti. Nel 1950 a fianco del Premio Letterario, fu affiancato quello di Pittura. “Se tre anni prima si era partiti da trecento racconti, con la terza edizione il numero di partecipanti si triplicò fino ad arrivare a circa mille nella quarta edizione in cui la giuria del Premio della sezione letteraria si ampliò, con l’ingresso dei nomi illustri di Carlo Bo, Giovan Battista Angioletti, Buonaventura Tecchi e il grande poeta Aldo Palazzeschi” (E. Trevisani).
Purtroppo, il Premio Taranto, pur tra tanti consensi a livello nazionale, cessò di esistere a Gennaio del 1953, producendo tanti rimpianti negli artisti e letterati del tempo. Tutto questo ha lasciato un segno nella città che poco per volta si è distaccata da un mondo culturale, sposando quello industriale che ha portato benessere, per circa trent’anni, ma mai quella ricchezza che la cultura crea nei secoli.
I poeti riportati nella tesi sono Raffaele Carrieri, Giacinto Spagnoletti, Michele Pierri, Augusto Cardile e Pasquale Pinto. Una citazione a parte è per Gabriele D’Annunzio e Alda Merini, che hanno citato nei loro canti, la nostra città.
Scopo principale della cartella “Tesi di laurea” di Presenza Lucana è di dare spazio ai giovani, assegnando loro, metaforicamente, un palco dal quale raccontare le motivazioni del loro studio, l’indagine bibliografica, i punti nei quali hanno trovato giusta risposta alla ricerca che è stata al centro della tesi (biblioteche, comunali o scolastiche, internet o altro), le emozioni provate nella discussione con i professori, il tempo impiegato per il completamento dello studio e tanti altri aneddoti.
L’applauso finale fatto da un’attenta platea, sarà di auspicio al neo-laureato e gli darà quella forza necessaria per affrontare, nel migliore dei modi e con serenità, il mondo del lavoro.
Interverranno all’incontro, che si svolgerà, venerdì 9 marzo 2012, alle ore 18.45, presso la sede di Via Veneto 106/A, con libero ingresso,
• il prof. Pio Rasulo (Scrittore – Poeta – Saggista)
• il prof. Antonio Basile docente di Antropologia presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce.
Angela De Bellis e Alessandro De Vita, accompagnati alla chitarra da Matteo Luzzi, leggeranno alcune liriche degli autori inseriti nella tesi.

Articolo di Michele Santoro