CONDIVIDI

Taranto – Si svolgerà Venerdì 15 Aprile, alle ore 18.00, presso la sede di Via Veneto 106/A, con libero ingresso, un nuovo incontro legato alla cartella Sanità e Società, di Presenza Lucana.  Come ogni anno ecco puntuale la relazione di Nicola Baldi (Cardiologo – Già Primario reparto Utic presso l’Ospedale SS. Annunziata di Taranto). Gli ultimi tre incontri sono stati nell’ordine:

  • 2013 – La medicina difensiva: una catastrofe: una catastrofe sul piano Culturale, Relazionale ed Economico.
  • 2014 – Amore e Morte. Un viaggio tra la cellula, la Psiche e l’espressione artistica.
  • 2015 – Quattro punti cruciali: Malato, Malattia, Medicina e Sanità. Ne parliamo insieme?
  • 2016 – La musica: solo un piacere estetico o anche un tramite terapeutico?

presenza lucanaLo sviluppo tumultuoso della scienza medica ha portato alla produzione di tecnologie che hanno reso possibile dei trattamenti terapeutici fino a qualche tempo fa impensabili (trattamento dell’arresto cardiaco, utilizzo di protesi per espletamento di varie funzioni, cellule staminali, ecc…). Paradossalmente, con l’avanzare del progresso tecnologico rivolto alla riparazione dei “guasti”, è progressivamente aumentato il grado d’insoddisfazione delle persone malate per la scarsa attenzione all’altra parte dell’uomo, quella relazionale ed emotiva. In sostanza si è sempre più guardato alla malattia (disease per gli anglosassoni) e molto meno al profondo malessere soggettivo (illness sempre per i più precisi anglosassoni).

La Medicina Narrativa, una corrente di pensiero recente, si rivolge in modo preponderante alla cura della “relazione” e in questo settore la Musicoterapia trova un ambito molto ampio per il raggiungimento di quest’obiettivo. La musicoterapia, in ogni sua applicazione, si propone di far sì che la persona riprenda il controllo su fisico e mente e quindi del pensiero, aumentando la capacità di curare se stesso.
L’incontro di questa cartella fa parte della serie QUADERNO MEDICO.