CONDIVIDI

mastronardiTaranto – Dopo un appuntamento dedicato a “Problemi del mondo contemporaneo” con Roberto Missiani, ritorna nei Venerdì Culturali di Presenza Lucana la cartella “Incontro con l’autore” Michele Mastronardi, nativo di Stigliano, che presenta il suo settimo testo poetico, in lingua, dal titolo “Sfogliando la vita”.vIn questa nuova silloge, composta di cinquantasei liriche e due brevi racconti, l’autore, oltre ai contenuti, da tutti sempre apprezzati, legati alla bellezza della natura, si sofferma su temi profondi e riflessioni, di grande effetto, quali fede, vanità, fedeltà, ambizione, morale, nobiltà, onestà, giustizia, viltà, coraggio, rispetto, orrore, speranza e libertà.

Il testo è un vero testamento spirituale, una stretta di mano, data come incoraggiamento, affinché tutti possano trovare, nella lettura delle liriche, l’ispirazione e quel filo necessario per proseguire più spediti nell’aspro cammino della vita.

L’ultima lirica del testo riporta il lettore indietro nel tempo al proprio paese, dove altri posti, al pari del Castello di Stigliano, erano il punto dei loro incontri.

Bella e chiara la descrizione di un luogo simbolo di paesani migranti che lo frequentano. E’ il Castello che si erge alto possente nel paese e che racchiude e ingloba le orme del passato, che rappresentano le memorie sia del poeta e sia dei suoi amici.

E’ questo mastodontico raggruppamento che, in un mattino d’aprile, spunta in alto, in mezzo alle nuvole “spessa coltre di bambagia” a somiglianza di un’astronave. Sono altri i momenti di spettacolari visioni come “Passeggiando sul monte” che avvicinano l’autore alla sua terra ed alle cime innevate del Pollino, dal quale la sua mente non si è mai distaccata.

Anche da distanza nelle terse serate o albe egli è stato sempre con lo sguardo rivolto a quelle ombre che, dal lungomare di Taranto, disegnano linee che, all’orizzonte, si ergono dal mare creando quadri d’incomparabile bellezza.

Il ritorno del poeta al suo paese, ogni estate, è un modo per “muovere” i ricordi e portarli in prima fila pronti per essere raccolti in una nuova silloge, come quella che Venerdì 4 Novembre alle ore 18.00, presso la sede di Presenza Lucana, Via Veneto 106/A Taranto, sarà presentata. “Sfogliando la vita” è un testo che molti dovrebbero avere nella propria libreria.

La relatrice dell’incontro sarà Elisa Silvatici (critico letterario e artistico), affermata sul territorio per le sue sagaci e precise relazioni. Poesie tratte dalla silloge saranno presentate dalle voci di Imma Naio e Angela De Bellis, con arpeggi di chitarra classica di Francesco Barbati.

L’autore Mastronardi, alla fine, dopo le letture, “sfoglierà” il suo libro, raccontando momenti di vita creativa che l’hanno indotto a scriverlo.
Nella sala saranno esposti due quadri del pittore Ruggero Di Giorgio.
L’ingresso è libero.