CONDIVIDI

cinaTaranto, 2014-04-24 – Dopo la pausa pasquale riprende l’attività di Presenza Lucana con un incontro dal titolo “La Cina, parte seconda, vista da un turista non distratto”. L’appuntamento, per la concomitanza della festività del 25 Aprile, è stato anticipato a GIOVEDÌ 24. Questa nuova proiezione, di buona fattura, è stata realizzata e sarà commentata da Cosimo Fasano. Molte città cinesi hanno avuto una crescita forte di abitanti, negli ultimi decenni. Alcune di queste città saranno al centro della proiezione dell’autore.

La Cina, nazione più grande della Terra con una popolazione che è pari al 22% di quella mondiale, è stata presentata già in passato, a Presenza Lucana, da Gianni Paolantonio,  con uno studio capillare sulle piccole etnie e tradizioni ancora esistenti in quell’immenso territorio. Le immagini, che saranno proposte da Cosimo Fasano, sono quelle di un turista innamorato che visita e fotografa, con sguardo attento, le grandi città cinesi trovando quegli spunti necessari per presentare la nazione asiatica dal punto di vista geografica, storica, artistica e religiosa.

L’autore si soffermerà sui modi di vivere dei cittadini in tre megalopoli, tra le quali Shanghai la più grande città del mondo come numero di abitanti.  Importante è l’utilizzo della Piazza, così come avveniva alcuni anni fa anche in Italia, come centro principale di unione sociale. Fasano si soffermerà sui trasporti urbani, sulle religioni e sulla via della seta.

La Cina con Shanghai ha abbracciato una forma di quasi capitalismo che ha reso la nazione la più ricca del mondo.

Alcune città principali con Shanghai il più grande centro finanziario della Cina, stanno pagando a caro prezzo, dal punto di vista ambientale, la crescita di grattacieli, addossati l’uno accanto all’altro e centrali al carbonio che hanno creato una difficoltà al movimento dell’aria, una vera stagnazione.

Qui per la prima volta è stato monitorato il particolato chiamato pm 2,5, composto da tutte quelle particelle solide e liquide disperse nell’atmosfera, per lo più nelle aree urbane.

Il risultato è stato disastroso. A Dicembre 2013 nell’aria è stata rilevata una concentrazione di polveri sottili nocive, pm 2,5, pari a 602,5 microgrammi per metro cubo, mentre il limite di sicurezza indicato dall’Organizzazione mondiale della Sanità è di 25 microgrammi. Le autorità hanno disposto la chiusura di scuole e edifici pubblici. E’ stato ridotto il numero delle auto circolanti e tutti camminavano con una mascherina davanti alla bocca.

Un mondo surreale dove il sole non sorgeva, coperto da una coltre di smog che impediva ai raggi di filtrare con riduzione di visibilità.

Certamente è un paradosso costruire una megalopoli di milioni di abitanti e non considerare l’impatto ambientale.

Cosimo Fasano ci mostrerà una Cina senza questi gravi problemi accennati. Il caso ambiente merita e otterrà sempre una menzione particolare poiché la grandeur, formata da grattacieli o da torri pur architettonicamente belle, passa in secondo ordine quando non sono rispettati i canoni della tutela ambientale del nostro pianeta. In questi giorni è festeggiata la giornata della Terra. Per questo motivo un Venerdì Culturale di Presenza Lucana sarà dedicato all’argomento.  

La Cina vista dal turista non distratto è molto bella e merita di essere conosciuta.

Per questo invito gli amici appassionati di geografia, storia e fotografia a prendere parte all’incontro che si svolgerà Giovedì 24 Aprile, alle ore 18.30, con ingresso libero, presso la sede di Presenza Lucana in Via Veneto 106/A. Introdurrà la serata Michele Santoro