CONDIVIDI
Dia Francia Gruppo
Dia Francia Gruppo

Taranto, 30-09-2014 – Venerdì 26 Settembre ha avuto inizio la serie di appuntamenti, quattordici sino alla fine dell’anno, che fanno parte del programma delle attività che chiuderanno la serie del ventiquattresimo anno dei Venerdì Culturali di Presenza Lucana. In questo quarto di secolo che ha visto l’Associazione impegnata culturalmente, molte cose sono cambiate, in positivo per tutto quello che il gruppo, motivatissimo, è riuscito a realizzare in questa nostra città.
“E’ indispensabile avere la forza necessaria per affrontare la vita con sicurezza e con quella speranza che solo la nostra cultura sedimentata ed altra che troverà ancora quegli ampi spazi nella nostra mente, riusciremo a procurarci”.

La vita è una continua crescita ed evoluzione. E’ importante seguire gli esempi che grandi uomini di scienza e cultura ci hanno dato, con i loro studi svolti sino all’ultimo giorno della loro vita. “La settimana scorsa sono arrivato ad una conferenza già iniziata e davanti a me c’era un uomo su una carrozzella, che era intervenuto e parlava in modo ordinato e spedito. Mi è sembrato di conoscere la voce, ma era lontana nei labirinti della mia mente. Alla fine, quando l’accompagnatore ha girato la carrozzella, un uomo magro con un sorriso mi ha detto, “non ti ho visto arrivare ma avvertivo la tua presenza”.
Non riuscivo a vincere la mia emozione nel ritrovare un amico in quelle condizioni. Egli sempre con il sorriso mi ha detto “Michele sono venuto per apprendere nuove realtà da questo convegno.

Ciò che mi aiuta e mi fa ancora sorridere ed essere com’ero prima, è la cultura e la volontà di apprendere sempre nozioni nuove.”.  La cultura alla base di tutto, anche in età adulta, è questo il messaggio che l’Associazione trasmette sia agli amici, che la frequentano, e sia ad altri che seguono gli articoli sulla stampa o telematicamente. Un Diaforum dal titolo “La Francia vista da Lucia Palmisano e Giovanni Matichecchia” ha iniziato la serie degli incontri, quattordici in tutto, che proseguiranno, tutti i Venerdì sino a Dicembre.
Poi? Una nuova serie continua di incontri per il venticinquesimo anno.
Il documentario proposto, di buona qualità, è stato un viaggio lungo la valle della Loira con i famosi circa 100 Castelli, veri gioielli architettonici costruiti per ostentare ricchezza e sfarzo.

Una serie di castelli di bellezze diverse, costruiti a partire del 1100 d.C. Nel Castello di Amboise Cappella di Saint Hubert è sepolto Leonardo Da Vinci.
L’itinerario si sviluppa dalla costa atlantica sino alla Normandia, terra di lutti e di dolori legati allo sbarco di 150.000 uomini delle forze alleate e che segnò definitivamente la fine del nazismo.
Il documentario è comprensivo di un corposo capitolo sui musei, Louvre in particolare, monumenti e soprattutto le Chiese da Mont Saint Michel, Nðtre Dame, la Basilica di Vézelay, le Cattedrali di Saint Germain, Saint Denis, di Chartre e altre ancora.  Un altro punto importante della presentazione è costituito da Versailles (sfoggio della potenza regale del re Sole) e il castello di Fontainebleau, quartier generale delle forze tedesche in Francia, poi sede delle forze alleate dopo lo sbarco in Normandia e infine comando Nato fino al 1965.

Nel documentario anche l’arazzo dell’Apocalisse di S. Giovanni (XIV secolo), la casa ed il giardino di Monet, i megaliti di Carnac e il maestoso ponte sospeso di Normandia sulla Senna, il primo in Europa e sesto nel mondo. Il programma completo delle attività del periodo Settembre – Dicembre 2014 è stato illustrato, all’inizio della presentazione, dal Presidente Michele Santoro. Un ringraziamento a tutti i soci, amici, relatori e lettori che seguono le attività di Presenza Lucana dal nuovo Direttivo formato da Michele Santoro, Michele Mastronardi, Antonio Petruzzi, Diego Guarniera e Lucia Panarelli.