CONDIVIDI

mastronardiTaranto – Dopo l’appuntamento del Diaforum, con la presentazione del documentario Vietnam, riprende, Venerdì 2 Ottobre, presso la sede di Via Veneto 106/A, alle ore 18.00 con libero ingresso, la serie delle cartelle “Dialetto – Pagine di vita” con il nuovo incontro con Michele Mastronardi.
Questa volta, l’autore ritorna con un il lavoro, “Storie d’altri tempi”, un testo in lingua stiglianese, che segue a “Corde Lucane” (1992), ristampato nel 2013, “Voci antiche” (1998) e l’apprezzato dizionario “La lingua dei nostri padri” (2006), che ho avuto il piacere di presentare: un vero testamento lasciato al proprio paese con la raccolta di oltre 7.000 lemmi, molti dei quali non facenti più parte della lingua dialettale del suo borgo natio. In seguito Mastronardi, dopo aver pubblicato quattro libri di poesie in lingua italiana, ha nuovamente sentito il bisogno di raccontare antiche storie, cristallizzate nella sua mente, così com’erano state conservate, persino nella lingua parlata. Per scrivere, oggi, in dialetto è necessario pensare anche nella stessa lingua; quelli di un’età media ricordano le bacchettate ricevute per cancellare il dialetto e parlare una lingua “nuova”: l’italiano.
Relatori della serata::
Dino D’Angella (Saggista e storico)
Elisa Silvatici (Critico letterario e artistico)
Lettura liriche dialettali:
Michele Mastronardi