CONDIVIDI

Taranto – Dopo la serata dedicata all’Astronomia ritorna, nei Venerdì Culturali di Presenza Lucana la cartella “Storia del Novecento”. Nel centenario della prima guerra mondiale (1914-1918), l’Associazione propone una conferenza-concerto riguardante l’evento bellico dal titolo: Musiche dalla trincea.

La ricerca è stata condotta da due musicisti Luciano Garramone (clarinetto) e Armando Russo (Chitarra), entrambi materani. Il duo propone un “itinerario ragionato” delle musiche composte nei luoghi del periodo trattato e anche dell’evento bellico di per se stesso.

presenzalucanaL’originalità dello studio è legato ai vari generi di musica del periodo storico proposto. Il duo racconterà episodi di un grave momento dei primi venti anni del secolo scorso e suonerà brani di vario genere, con musiche di chiara impronta interventista, di dolore e/o di protesta, composti dai soldati impegnati sui vari fronti.

Nell’appuntamento è previsto anche l’esecuzione di composizioni legate al concetto di pacifismo che si rafforzò, come giusta reazione, nei soldati impegnati in una guerra assurda e inutile. Solo a Gorizia i morti sui due fronti italo-austriaco furono circa 95.000.

Gli avvenimenti bellici accaduti si riescono a comprendere, forse, nella loro interezza, solo dopo moltissimi anni quando il tempo scorre e le parti belligeranti, soprattutto quella perdente, può raccontare anch’essa la sua storia. Alla fine si scoprirà di quanto sia stata assurda e inutile una guerra.

L’incontro si svolgerà presso la sede di Presenza Lucana in Via Veneto 106/A, con inizio alle ore 18.00.

Comunque saranno i fatti ogni guerra ha in sé qualcosa di assurdo.

Lo studioso Antonio Fornaro illustrerà, nei suoi cinque minuti di Pillole di Tarantinità, argomenti legati alla tradizione della Santa Pasqua cittadina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here