CONDIVIDI

presenza lucana

Taranto, 2013-11-21 – Presenza Lucana, in concomitanza di Santa Cecilia e nell’ambito dei suoi “Venerdì Culturali”, organizza un appuntamento, facente parte della cartella Canti e Liriche, che avrà come protagonisti due apprezzati musicisti Gabriella Russo e Fabrizio Aiello che si esibiranno con le loro arpe celtiche. Il duo proporrà musiche di Turlough O’Carolan (1670-1738) il più famoso suonatore e compositore d’arpa irlandese e l’ultimo bardo (poeta itinerante che accompagna i propri versi con il suono dell’arpa) della storia. La scelta delle musiche, in quest’appuntamento che segna l’inizio delle festività natalizie (Santa Cecilia), è ben centrata e consente l’ascolto di ballate e melodie composte dal bardo O’Carolan che le ha portate in giro, con l’arpa ce
ltica eptocorde (cioè a otto corde), nella sua Irlanda e che poi sono state riprese e suonate, in tutto il mondo, dai più bravi suonatori di arpa. E’ talmente radicato, nella cultura irlandese, l’uso dello strumento musicale, che esso rappresenta l’emblema nazionale per eccellenza poiché appare sulla bandiera e ora su tutte le monete Euro dell’EIRE.

In alternanza alle musiche di fine Seicento, Monica Corallo, Imma Naio e Grazia Rizzi leggeranno liriche del periodo che va dal XIV al XIX sec. tutte, di facile impatto, poiché sono state scritte da autori conosciuti e studiati a scuola, alcune generazioni fa. Le liriche presentate sono, ancor oggi, una ricchezza per chi ha avuto la fortuna di impararle a memoria: Dante, Morra, Khan, Leopardi, Foscolo, Carducci, Pascoli, Tagore, Machado e Gandhi. L’incontro, con il coordinamento di Michele Santoro, avrà inizio alle ore 18.30 nella sede di Presenza Lucana, in Via Veneto 106/A (Taranto), e terminerà con la degustazione di pettole come nella tradizione tarantina e meridionale, in genere.

Articolo di Michele Santoro