CONDIVIDI
barche al nilo
barche al nilo

Potenza, 19 dicembre 2014 – Si è tenuta giovedì scorso, 18 dicembre, nella Sala del cortile del Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu” di Potenza la presentazione del progetto “Vincenzo Marinelli (1819-1892) e gli artisti lucani dell’Ottocento”. Il progetto, ideato e organizzato dal Centro Annali per una Storia Sociale della Basilicata “Nino Calice”, con il patrocinio del MIBACT e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, prevede una serie di convegni e seminari fino a dicembre 2015 ed una mostra in programma da marzo a giugno presso la Pinacoteca Provinciale di Potenza. Hanno presentato il progetto la dott.ssa Palmarosa Fuccella, studiosa del Centro Annali e la prof.ssa Isabella Valente, storico dell’arte dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Si tratta di percorso affascinante frutto di attenti studi e ricerche che ha portato alla scoperta di opere inedite e che non mancherà di appassionare il pubblico. Protagonista è l’arte dell’800 attraverso l’opera di grandi pittori lucani come Vincenzo Marinelli, Michele Tedesco, Giacomo Di Chirico, Andrea Petroni e molti altri che faranno parte della prossima esposizione. Il progetto si colloca nell’ambito delle ricerche sulla storia dell’arte in Basilicata nel XIX sec. che il Centro Annali “Nino Calice” ha avviato sin dal 2007 con le iniziative sul pittore venosino Giacomo Di Chirico e proseguito fra il 2010 e il 2013 con quello sull’artista di Moliterno Michele Tedesco.  Sarà possibile dunque completare il quadro degli studi sui tre principali pittori che, partendo dalla Basilicata, si sono imposti nella scena artistica nazionale e internazionale. Nello stesso tempo, questa nuova iniziativa vuole contribuire a definire un quadro più esauriente dell’importante fermento culturale ed artistico che animò la Basilicata nell’Ottocento. Il presidente del Consiglio Regionale della Basilicata Piero Lacorazza presente alla serata, ha sottolineato l’importanza di questo viaggio nella storia dell’arte che è stato già portato con successo nelle scuole lucane. Ha altresì parlato dell’importanza di fare “sistema” tra i diversi attori culturali e le istituzioni lucane in vista di Matera 2019. Parole condivise da Marta Ragozzino, responsabile della Soprintendenza per i beni storico, artistici e etnoantropologici della Basilicata. Presenti alla serata anche il presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, il consigliere comunale della città di Potenza Roberto Falotico – che ha affermato la necessità di fare quadrato in questo momento intorno alle istituzioni per valorizzare l’immenso patrimonio culturale lucano – e l’Assessore alla cultura del Comune di Potenza Margherita De Francesco che ha confermato l’impegno dell’Amministrazione comunale a sostenere progetti di qualità come questo. Ad aprire la serata è stata la coinvolgente performance di Tonia Bruno dal titolo “Vincenzo Marinelli…Ingegno e volontà”.Maggiori approfondimenti su www.ottocentoinmostra.itIMMAGINI IN ALLEGATO: DUE OPERE DI VINCENZO MARINELLI