CONDIVIDI
Potenza,Katia Riccierelli e Francesco Zingariello
Potenza – Katia Riccierelli e Francesco Zingariello al Teatro Stabile

Potenza, 2013-06-23 – Lo scorso 21 giugno alTeatro Stabile di piazza Prefettura si è svolta la Giornata Mondiale della Musica, tutti i borghi lucani e Assisi si sono uniti nell’Inno d’Amore alla Vita: per “Vivere una Vita che Vale” . Il legame tra Assisi e la Basilicata, grazie al Gemellaggio tra la Basilica di Assisi e il Santuario di San Donato si è rafforzato ancor di più nel nome di San Francesco. Infatti, In continuità con il grande evento dell’offerta dell’olio ad Assisi è stato realizzato “l’Inno d’Amore alla Vita”, un concerto che doveva coinvolge tutti i borghi lucani ( così purtroppo non è stato!). A presentare questo evento Tomangelo Cappelli, sua l’idea e Orazio Coclite ( che ha promesso la diretta Rai Nazionale per l’anno prossimo), la voce ufficiale del Papa, entrambi impegnati in gag simpatici. Ad aprire la serata due video (“Stupor del mondo” con la voce di Michele Placido, Eleonora Brigliadori e Antonella Ruggiero ed “Art-Viaggio al cuore della vita, dedicato alla Madonna di Viggiano e quella di Lourdes) realizzati dalla Regione Basilicata, ufficio turismo.

E’ seguito il Concerto con la partecipazione contemporanea e straordinaria dell’orchestra Sinfonica Lucana, diretta da Pasquale Menchise e della Cappella Musicale di San Francesco d’Assisi,diretta da padre Giuseppe Magrino, originario di Vietri di Potenza, ed ha visto la partecipazione di Katia Ricciarelli e Francesco Zingariello ( che hanno cantato brani famosi, come l’Ave Maria di Gounot, Alleluia di Hendel, il canto popolare Dell’Aurora e Fratello Sole e Sorella Luna) alla presenza di due soli Comuni (erano previsti tutti e 131 Comuni!) Ripacandida, gemellato con la Basilica Superiore di Assisi dal 2004 ( presente col Sindaco Remollino, il presidente della pro-loco, organizzatore dell’evento, Gerardo Cripezzi ed il parroco, don Francesco) e Maratea, del Prefetto Nunziante (la sua presenza ha sicuramente sopperito alla mancanza dei Sindaci degli altri Comuni), del Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, dell’assessore regionale alle attività produttive e turismo, Marcello Pittella ( che fin dall’inizio ha “sposato” questo evento), del Sindaco di Ripacandida, dott. Vito Remollino e del suo collega di Maratea.

L’iniziativa che rientra nel Progetto Interregionale “Itinerari Turistici di Federico II di Svevia” e nel Programma Umanitario promosso dalla Regione Basilicata “VVV: Vivere una Vita che Vale”, ideato e coordinato da Tomangelo Cappelli, che, improntato sul principio universale dell’amore, sul rispetto della vita e delle persone, promuove stili di vita eticosostenibili, ha ricevuto anche le prestigiose adesioni del Sacro Convento d’Assisi, della Faci (Federazione tra le Associazioni del Clero in Italia) delle Diocesi Lucane, di tutti i Comuni e delle Pro Loco della Basilicata. Il Vescovo Francescano della Diocesi di Tursi-Lagonegro, Francesco Nolè, Guida Spirituale e Ambasciatore del Programma VVV, dopo aver rimproverato l’assenza di alcune istituzioni,ha sottolineato che «far conoscere al grande pubblico le meraviglie del patrimonio culturale spirituale e artistico attraverso un Evento Emozionale, come l’Inno d’Amore alla Vita finalizzato a rivelare la consapevolezza dell’essenza sacra ed epifanica può contribuire a diffondere la pace, la giustizia, la fraternità e l’uguaglianza, l’attenzione alla persona, che sono valori universali, insieme all’amore per il Vangelo e all’essenzialità che si traduce col non attaccamento alle cose del mondo.

Sono questi i valori che San Francesco, Patrono d’Italia, ha proposto otto secoli fa, e che vogliamo diffondere sempre più anche con queste iniziative, perché così importanti da riscoprire in un tempo in cui dobbiamo guardare con fiducia e speranza alla Vita, col desiderio di donarle serenità e ottimismo per il presente e per il futuro, soprattutto dei giovani, nella certezza che il legame con Assisi pone il Programma VVV direttamente sotto l’ala protettiva di San Francesco, garanzia di sostegno e portatore di buoni auspici». Ha letto il messaggio inviato dal Papa: “invito tutti a seguire Gesù Cristo per fare della vita un canto d’amore per Dio e per i fratelli,chiedo di pregare per me e per il mio ministero e, invocando la materna intercessione di Maria Santissima, invio volentieri la mia benedizione, pegno di pace e di spirituale letizia”. Il concerto si è chiuso con il “Và Pensiero” di Giuseppe Verdi e con foto con fan di Katia Ricciarelli in piazza Prefettura.

Lorenzo Zolfo