CONDIVIDI

Venosa – Nei giorni scorsi, in concomitanza con l’inizio del Festival di Sanremo, la classe 4^A del liceo scientifico “Quinto Orazio Flacco” di Venosa ha avuto la possibilità di partecipare alla trasmissione-vetrina “SanremoSol”, organizzata da Giuseppe Grande, originario del centro oraziano, nell’hotel Globo confinante col teatro Ariston, che ha promosso le eccellenze della Basilicata e i giovani talenti lucani. I ragazzi hanno rappresentato, insieme agli studenti del liceo musicale di Venosa, l’intera Basilicata attraverso la presentazione del cortometraggio da loro prodotto “Lagane, ceci e Aglianico”, che ha vinto una menzione al concorso “Giovani idee: cibo, cultura e identità” 2015 all’Expo di Milano. Il cortometraggio, realizzato dai ragazzi con la supervisione della professoressa Anna Bellusci, mette in luce le tradizioni culinarie e agroalimentari venosine.

Venosa IV A Liceo Scientifico a SanremoSol
Venosa la IV A del Liceo Scientifico a SanremoSol

Nel filmato, infatti, attraverso un piatto di lagane e ceci, si viene catapultati nell’epoca romana ed è possibile vedere tutti i processi di preparazione di questo piatto e del celebre vino Aglianico. Durante tutto il filmato è sono stati ascoltati anche versi del poeta venosino Orazio, che parlano di questa pietanza tanto antica, ma ancora utilizzata e, nel finale, si ascolta il famoso motto oraziano “Carpe diem” che invita tutti a cogliere la frugalità e la semplicità di un pranzo in campagna, all’aria aperta. Il cortometraggio è stato molto apprezzato sia dagli organizzatori di SanremoSol che dagli spettatori, infatti il sito ufficiale che trasmetteva la diretta streaming ha raggiunto un picco alto di visualizzazioni durante la performance degli studenti venosini.