CONDIVIDI
Essedisport Venosa
Essedisport Venosa

Policoro, L’ Essedisport battendo il Castelluccio per 13 a 4, nella finale disputata presso il Palaolimpia di Policoro, ha conquistato la Coppa Basilicata “Salvatore Batta”, intitolata al compianto presidente del Avis Policoro scomparso prematuramente.

Con questo successo l’ Essedisport Venosa ha scritto un articolo di storia del calcio a 5 lucano, infatti vincendo la coppa Basilicata, che fa seguito alla vittoria del campionato, ha eguagliato l’ impresa fatta dal Bar Lanotte Pignola nel 2010, e al momento sono le uniche due squadre ad aver conquistato coppa e campionato nello stesso anno. I ragazzi del Presidente Sepe hanno voluto fortemente la finale, infatti ad inizio stagione, insieme alla vittoria del campionato, era l’obiettivo minimo fissato dalla società, ma non sempre gli scopi vengono raggiunti, perciò quando li si ottengono, rendono la gioia ancora più grande, e dimostrano soprattutto la forza di una squadra, sicura e consepevole dei propri mezzi, che non si nasconde dietro la scaramanzia o dietro la paura di affermare i propri obiettivi con il timore di non riuscire a raggiungerli, quest’ anno l’ Essedisport è stata semplicemente superiore a tutte le 21 squadre lucane di C 2 e lo ha dimostrato sul campo. I numeri del team venosino sono impressionanti 67 gol fatti in solo 8 partite disputate in Coppa Batta che vanno a sommarsi ai 132 delle 18 gare di campionato, che ne fanno la squadra più prolifica, a dimostrazione che nell’ Essedisport si gioca per l’essenza del calcio, vale a dire il gol, e non lo si fa in modo individuale ma tenendo ben presente il concetto di gioco di squadra e di altruismo, non a caso tutti i giocatori sono andati a segno, persino il portierone Nardulli, capace di segnare ben 4 reti in stagione. Le 83 marcature subite in campionato fanno dell’ Essedisport la migliore difesa del campionato, anche se c’è da dire che i 18 gol presi nelle ultime due gare sono frutto di un rilassamento generale dovuto alla vittoria del campionato, quando invece le gare contano davvero è difficile che la porta venosina venga surclassata di reti come del resto dimostra il doppio 13 a 4 finale con cui l’ Essedisport si è prima sbarazzata del Real Nova Siri nella semifinale di andata (ipotecando la finale) e successivamente il Castelluccio, nella finale di Policoro. La cronaca della partita non ha molto da dire, pensate che dopo 10 minuti la squadra di mister Dichirico vinceva già per 4 a 0 grazie alla tripletta del bomber Scoca, ben servito da Ferrenti e Checa e alla rete di Paulangelo, gol giunti tutti in seguito ad ottime manovre collettive, il Castelluccio solamente nella fase centrale del primo tempo è riuscito ad impensierire la squadra venosina, infatti in quel frangente ha realizzato due gol che per un momento hanno dato l’ illusione di poter riprendere la partita, ma sul finire della prima frazione sempre Scoca ha segnato altre due reti che hanno consentito all’ Essedisport di andare al riposo sul 6 a 2 per la gioia del direttore sportivo Carmine Di Napoli e dei tanti supporters bianco-verdi giunti da Venosa.

Nella ripresa il divario è aumentato ulteriolmente già al 4° minuto la splendida rete di Paulangelo e quella di Del Cogliano, servito ottimamente da De Musso, hanno messo il risultato in cassa forte, il Castelluccio era davvero inerme di fronte alle folate di Crudele e compagni, e la rete di Vitale, generosamente regalata dall’ arbitro, il sig. Marchese che ha diretto tutto sommato bene, non ha dato nessuna scossa, anzi la scossa l’ ha data all’Essedisport che dopo due minuti è andata acora in gol per due volte sempre con gli stessi marcatori, in pratica al 10′ del secondo tempo il risultato diceva Essedisport 10 Castelluccio 3, di lì alla fine è stato solo countdown, anche se gli spettatori hanno potuto assistere ancora ai gol di Nardulli e Mollica, su tiro libero, e di Viceconti per il Castelluccio, nel finale spazio anche al giovane Antonacci e al veterano Dipalma, che poco prima della fine ha segnato un gol, sfatando così il tabù, visto che era rimasto l’ unico giocatore venosino a non aver ancora segnato quest’ anno in gare ufficiali, e decretando il 13 a 4 finale con cui è andata in archivio la gara. Al fischio dell’ arbitro, un boato ha salutato Argenti e soci che dopo aver reso onore alla squadra avversaria hanno potuto finalmente alzare la coppa al cielo e iniziare i festaggiamenti che sono proseguiti a Venosa fino al giorno successivo. Ora è il momento di godersi questo trionfo totale, nelle prossime settimane invece si passerà a programmare la nuova stagione che si preannuncia certamente più difficile, ma i ragazzi dell’ Essedisport hanno lo spirito giusto per poter affrontare tutte le sfide che il futuro riserverà loro.

CALCIO A 5. COPPA BASILICATA “BATTA”. ESSEDISPORT VENOSA CAMPIONE REGIONALE, BATTE IL CASTELLUCCIO PER 13 A 4.

CASTELLUCCIO: Gallo, Viceconti, Sisti, Miceli, Gioia, Mercuro,Vitale, Papaleo, Orofino. All. Arleo

ESSEDISPORT: Nardulli, Ferrenti, Paulangelo, Scoca, Checa, Argenti, Di Palma, Mollica, De Musso, Del

Cogliano, Crudele, Antonacci. All. Di Chirico

Arbitro: Maurizio Marchese sez. di Moliterno.

Marcatori: Al 3′, 6′, al 9, 28′,al 30 Scoca; al 11’ e 34’e 38’ Paulangelo (V), al 16’Mercuro (C); al 22’, 45’ e 52’Viceconti (C);; al 36’ Vitale (C); al 37’ e 53’ Del Cogliano(V); al 50’ Nardulli (V); al 57’ Mollica (V); al 60’ Di Palma (V).

Lorenzo Zolfo

Le foto riprendono la squadra venosina