CONDIVIDI

Monte Santa Croce Pierno – Quanto successo lo scorso 19 agosto sa dell’incredibile. Per combattere il caldo asfissiante di questi giorni, molti preferiscono anche la montagna. Domenica scorsa, il monte Santa Croce che sovrasta Pierno (San Fele), a 1407 metri sul livello del mare, è stato preso d’assalto da tanti gitanti, alcuni provenienti anche dalla vicina cittadina, Bella, a soli 7 km. Tra questi c’era una famiglia Fuccillo di Bella che, tra la sorpresa generale, ha conosciuto un docente di educazione fisica che ha insegnato 32 anni fa al capofamiglia, Antonio.Correva l’anno scolastico 1980-81. L’incontro è stato casuale, la famiglia Fuccillo stava ultimando un lungo pranzo vicino ad una fontana dove sgorga acqua limpida e fresca, vede giungere un signore di mezza età con una bottiglietta vuota, intento ad andare a riempirla in questa fontana. Una parola tira l’altra, alla fine Antonio chiede a questo signore, che si è presentato dicendo di essere di Ginestra e di aver conosciuto il dott. Sansone da tempo residente a Bella, ma negli anni ’60 era medico di Ginestra, se conoscesse un insegnante di educazione fisica. La risposta è stata: “sono io”. C’è stato un abbraccio forte e commovente. Di questo docente, Antonio Fuccillo, che nel frattempo si è sposato con Giusy, ha due figli Nicola ( il monello) e Ilenia e lavora alla Ferrero di Balvano, ricorda: “era sempre vivace ed attivo, un docente dinamico, lo consideravamo un fratello maggiore, si era creata una forte amicizia, al di là del rapporto docente-alunno. I miei compagni di classe di Bella Raffaele Del Pino e V.Monaco, quando sapranno di questo incontro resteranno senza respiro. Sono trascorsi ben 32 anni, ma non si dimenticano persone come questo professore di Ginestra”. Non poteva mancare una foto di rito.
L.Z.
La foto ritrae la famiglia Fuccillo di Bella col docente di Ginestra.