CONDIVIDI
Ginestra padre Cirillo con i due fratelli Gino e Pietro anni '60
Ginestra padre Cirillo con i due fratelli Gino e Pietro anni ’60

Ginestra, Si è spento a 85 anni Padre Cirillo Lombardi dei Frati Minori di Napoli, originario di Ginestra, già Guardiano per tanto tempo del Convento di Santa Maria Occorrevole ed anche insegnante di Religione, per alcuni anni, presso il Liceo Scientifico di Piedimonte. Negli ultimi anni Padre Cirillo, per qualche tempo, ha anche seguito i gruppi di Preghiera di Fra’ Umile Fidanza. Era Giudice del Tribunale Ecclesiastico della Campania ed è rimasto nei cuori di tanti cittadini e fedeli della Diocesi di Alife – Caiazzo che eleveranno per l’amato Sacerdote una preghiera al Padre affinchè lo accolga nella gioia eterna. I funerali si sono svolti lo scorso 21 novemebre nella Basilica di Santa Chiara in Napoli, dove il Cardinale di Napoli, Sepe ha inviato una lettera di stima per padre Cirillo ed i confratelli lo hanno ricordato per il suoi sessantant’anni di sacerdozio.

In serata padre Cirillo ha raggiunto Ginestra per essere sepolto, nel pomeriggio del 22 novembre nella tomba di famiglia, accompagnato dalle preghiere di due confratelli giunti dalla Campania. Il religioso francescano padre Cirillo era nato a Ginestra nel 1928. La sua famiglia modesta e di buoni costumi sociali e religiosi lo avvia alla vita religiosa. Lascia Ginestra fin dalla tenera età per compiere gli studi ginnasiali e liceali presso le scuole interne dell’Ordine dei Francescani Minori della provincia napoletana.Presso la Pontificia Università Antoniana in Roma studia Filosofia, Teologia e diritto Canonico conseguendo i diversi titoli accademici che gli hanno permesso di accedere al sacerdozio prima e all’attività di avvocato Rotale e successivamente di giudice presso il Tribunale ecclesiastico regionale di Napoli.

Don Felice Di Nardo, ex parroco di Ginestra, ha conosciuto padre Cirillo, che ogni anno ritornava a Ginestra per un breve saluto alla comunità e parenti: “sempre impegnato nella pastorale, aggiornato nelle discipline teologiche, ha sempre dato il meglio di se, facendosi voler bene e lasciandosi stimare da tutti coloro che lo hanno conosciuto. Profondo conoscitore della lingua arbereshe, nelle sue diverse visite a Ginestra non ha mai disdegnato di dare il suo contributo alla Parrocchia facendolo con gioia e letizia che è anche il carisma proprio dei francescani. Ottimo è sempre stato il rapporto con le singole persone, l’affabilità ha caratterizzato il suo ministero sacerdotale e religioso e per questo Ginestra gli è sempre grato. Affidiamo al buon Dio la sua anima eletta, nella certezza di un arrivederci nell’eternità beata del cielo”. Tra le ultime cose fatte da padre Cirillo, ha presenziato la santa messa per i 60 anni di sacerdozio di padre Luigi Di Bari, un altro francescano di Ginestra, che ha operato nella diocesi di Nola.

Lorenzo Zolfo