CONDIVIDI

Potenza – Anche il M5S Potenza presente con dei rappresentanti e simpatizzanti al presidio di Piano del Mattino a Potenza dove la VI Commissione Consiliare si è riunita.

Riunione all’aperto sotto il gazebo del presidio, dove i politici presenti si sono confrontati con gli esponenti del Comitato di Cittadini presente, è emersa nel corso del dibattito a più voci la volontà di vederci chiaro in merito a permessi e disciplinari che regolano l’installazione delle “Pale eoliche”.
giannizzariNon è chiaro il fatto che si parli di Mini-Eolico quando nel raggio di
poche centinaia di metri sono situate ben 57 “mostri” alcuni a 10/15
metri di distanza da abitazioni e spesso a diretto contatto con strade
di collegamento all’intera area, pale non di nuova generazione ma
riciclate da Nazioni quali Olanda e Stati Uniti passati a strutture
meno invasive, e con minore impatto ambientale.

Le strutture, stesse lamentano i cittadini, per il fatto di essere
“riciclate” sono rumorose ed il fatto che siano a ridosso delle
abitazioni danneggiano e non poco il vivere delle popolazioni che si
vedono invasi da fasci di luce accecanti riflessi dalle pale roteanti.

A detta dei presenti la Giunta “Santarsiero” ha di fatto autorizzato
per prima la costruzione di questi parchi, con terreni appartenenti
alle famiglie Mancusi, Tolla e Romaniello, tutti noti costruttori di
Potenza, con l’impresa Romaniello che sta effettuando in tempi
rapidissimi le perforazioni (gli abitanti dicono che lavorano anche di
notte) per l’installazione, nessuna considerazione vogliamo fare in
merito, ognuno se ne faccia una propria.

giannizzariDi certo bisogna guardare bene la documentazione, in molti hanno
asserito che, l’escamotage di far risultare mini-eolico invece di
Parco-Eolico, sta nei fondi Europei previsti solo per i primi, senza
contare che le installazioni, a quello che dicono gli abitanti, sono
certificati per solo 60 Kw ma manca ogni controllo sull’effettiva
potenza ed una nuova normativa autorizzerebbe l’aumento per questo
tipo di impianto del 30%.

La nostra città è in tutto il suo circondario invasa da impianti
eolici che ormai la circondano, occorre che le installazioni siano
regolate e non siano invasive per il paesaggio e le popolazioni, ma
questo la politica lo sapeva già.

Il M5S Potenza sarà sempre a fianco del Comitato di Cittadini di Pian
del Mattino, e farà da “megafono” ad ogni iniziativa che vorranno
intraprendere.

Il Capogruppo M5S Comune di Potenza-Savino Giannizzari