CONDIVIDI

PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) – Immigrazione e fenomeni connessi. A questi temi è dedicato il primo meeting di coordinamento del Progetto IN.TO.EU. ( INclusive TOwns in action for a shared EUropean strategy of inclusion), presentato con successo al programma Europe For Citizen ed approvato dalla Commissione Europea, in programma a Palazzo San Gervasio (Pz) il 21 ed 22 aprile prossimi. IN.TO.EU. è stato candidato nei mesi scorsi dalla società Identity Formation per conto del Comune di Palazzo San Gervasio, per il quale svolge assistenza tecnica, e si è classificato quinto su un totale di dodici progetti presentati in tutta Europa.

L’obiettivo di IN.TO.EU è aprire una discussione costruttiva sul tema dell’inclusione in rapporto al fenomeno migratorio e al conseguente disagio sociale che si origina soprattutto nei piccoli Comuni. Attraverso un approccio sistemico innovativo, saranno prese in esame sia politiche di supporto che azioni di accettazione ed inclusione a livello transnazionale (Agenda europea sulla migrazione) e a livello locale. Oltre a Palazzo San Gervasio, capofila del progetto, il partenariato europeo è costituito dalle municipalità di Durazzo (Albania), Alcanadre (Spagna) e Olympia (Grecia). I rappresentanti di queste amministrazioni saranno presenti in Basilicata.

IN_TO_EUIl programma della due giorni di approfondimenti è così articolato:
GIOVEDÌ 21 APRILE 2016, Pinacoteca d’Errico di Palazzo San Gervasio, con inizio alle ore 14:
Saluti di benvenuto di:
Michele Mastro, Sindaco Palazzo San Gervasio
Marilisa Magno, Prefetto di Potenza
Flavia Franconi (Assessore regionale alla Salute e Sicurezza )
Filippo Bubbico , Viceministro dell’Interno
Dalle ore 15: IN.TO.EU. Scambio di esperienze
Ina Xhakoni, Comune di Durazzo (Albania)
Marta Munoz, Comune di Alcanadre (Spagna)
Andy Christodoulopoulou, Comune di Olympia (Grecia)
Rosa Giannone, Assessore alle Politiche Sociali e Immigrazione, Comune di Palazzo San Gervasio (Italy)
Pietro Simonetti, Coordinatore dell’Osservatorio Regionale sulla migrazione della Regione Basilicata
Lo stato dell’arte sulla migrazione in ognuno dei paesi progetto. Presentazione delle tre best practices in Basilicata.
La politica migratoria europea
Intervento di Valerio Giambersio, Direttore esecutivo della Fondazione “Città della Pace per i bambini Basilicata”. Approfondimento sul tema “La prospettiva, la competenza, la politica europea e l’approccio in materia di migrazione e, in particolare, della prima ricezione”.

VENERDÌ 22 APRILE 2016, Biblioteca della Sala Comunale con inizio alle ore 9.00:
Confronto sugli aspetti amministrativi, le attività ed interventi in materia migratoria.
Interventi di Giovanni Battista Bochicchio (Direttore Generale Asp di Potenza) ed Ottorino Arbia (ARCI Basilicata).
Scambio di esperienze sul tema “La situazione locale: le leggi, i metodi, gli strumenti e gli approcci della prima accoglienza. Il ruolo delle istituzioni e dei privati”.

Il progetto IN.TO.EU. si struttura come elemento di cooperazione tra realtà europee differenti, ma ugualmente impegnate sul tema dell’immigrazione, al fine di attivare un dialogo e formulare proposte costruttive ed innovative. In quest’ottica si intendono sviluppare politiche lavorative ed integrative sui territori interessati, attraverso meeting di partenariato e workshop.

La Commissione Europea ha riconosciuto che il fenomeno migratorio è diventato sempre più complesso ed articolato e ha presentato un anno fa l’Agenda Europea sulla migrazione con l’intento di dare una risposta concreta ed integrata al fenomeno. In questa direzione, allo scopo di sostenere uno dei pilastri della politica migratoria Europea, IN.TO.EU. promuove la cooperazione tra realtà locali di differenti paesi Europei ed attivare un processo di dialogo partecipato ed orientato con focus specifici sulla collaborazione tra istituzioni, la prima accoglienza, gli aspetti legali correlati, gli strumenti e gli approcci utilizzati nei processi di interazione-integrazione.
I momenti salienti del meeting potranno essere seguiti in streaming su facebook all’indirizzo www.facebook.com/In_To_Eu_