CONDIVIDI

Matera – L’Olimpia Bawer Matera ritrova il successo nel suo fortino, il PalaSassi. Una grandiosa prestazione di Nicolò Ravazzani (24 punti e 13 rimbalzi), unita alla mano caldissima di Gionny Zampolli (33) ed all’apporto di tutti sotto canestro e dall’arco, rendono piacevole la serata dei tifosi materani.

Una gara non facile, dove anche gli ospiti di Ortona trovano regolarmente il canestro. Tanto equilibrio e tantissimi cambi di vantaggio. Poi l’accelerazione decisiva nell’ultimo quarto per la squadra di coach Miriello e la fuga verso la vittoria. Nel finale, da registrare l’infortunio a Lestini, che rimedia una ferita da uno scontro fortuito con Di Carmine. Esce sanguinante dal parquet, ma per lui la ferita fortunatamente non è grave.

Miriello, che deve rinunciare a Laudoni (fermo per un problema alla spalla), sceglie Grande, Zampolli, Cantagalli, Lestini e Ravazzani. Dall’altra parte Quilici inizia la sua gara con Musso, Gialloreto, Agostinone, Di Carmine e l’ex Martone. Zampolli dall’area, apre il match, ma Gialloreto risponde dall’arco (la prima delle sue otto triple realizzate).

Dall’altra parte del parquet Ravazzani fa due volte canestro, uno di questi con fallo e regala il primo vantaggio a Matera (7-3). Martone accorcia, Di Carmine sigla il primo sorpasso (9-10). Entra a referto anche Grande (15-13). Poi l’Olimpia prova una fuga sul + 5 (23-18), ma Abassi accorcia prima della sirena con canestro e fallo, realizzando anche il tiro libero (23-21).

E’ il solito Ravazzani ad inaugurare il secondo quarto, coadiuvato da Lestini (27-21). Quilici ferma la gara. La tripla di Martelli rimette in gioco Ortona, Musso avvicina ancora i suoi, ma Zampolli respinge l’avanzata sempre dall’arco (34-29). Ma al gioco delle triple Ortona vince, e Gialloreto con Martelli regalano il sorpasso (37-40).

Questa volta è Miriello a dover fermare tutto. Ravazzani, Grande e Lestini impattano ancora, ma la tripla sulla sirena di Bertocco tiene avanti gli ospiti prima del rientro negli spogliatoi (48-51).

Lestini-infortunio
Lestini-infortunio

Al rientro in campo Di Carmine sigla il massimo vantaggio per Ortona + 5 (48-53). L’Olimpia, entrata carica nella ripresa, risponde e sfruttando le giocate di Zampolli e le triple di Cantagalli e Lestini si riporta avanti al 23’20” (60-58).

Domina l’equilibrio in campo e l’accoppiata Agostinone-Martone al 26’35” riportavano avanti Ortona (66-67). Ma trenta secondi più tardi la tripla di Zampolli restituisce il vantaggio ai padroni di casa (69-67). Poi segnano Martone, Ravazzani, Gialloreto, Martelli e Grande, e il terzo quarto finisce in parità (73-73). L’Olimpia Bawer Matera accelera nell’ultimo parziale. Cantagalli segna da tre, poi c’è un’ottima difesa, che porta a far scadere i 24 per Ortona, che subisce anche il canestro di Grande. Ba stoppa una tripla di Bertocco al 31’54” e l’ala ospite aggancia in modo antisportivo Cantagalli.

Liberi e possesso per l’Olimpia, che prova a chiudere la sfida (80-73). Ma la squadra di Miriello non ne approfitta, sbaglia qualche passaggio di troppo e il solito Gialloreto, in tandem con Martelli, costruiscono il recupero (82-81). Gli ospiti insistono, ma Zampolli dalla distanza è mortifero (90-85). Gialloreto risponde ancora, ma Zampolli e Grande rispondono presente (95-88).

Quilici chiede time out, ma nelle proteste subisce un tecnico al 38’54”. Cantagalli segna (96-88). Il solito Gialloreto con le sue triple prova a tenere Ortona in partita sino all’ultimo, sfruttando anche il fallo sistematico. Ma Ravazzani, Grande e Zampolli non sbagliano, Matera può far festa sul 105-99 finale.

IL TABELLINO

Olimpia Bawer Matera – Were Basket Ortona 105-99 (23-21, 48-51, 73-73)
Olimpia Bawer Matera: Gionata Zampolli 33 (10/11, 4/6), Nicolò Ravazzani 24 (8/11), Federico Lestini 17 (5/8, 2/9), Alessandro Grande 16 (4/12, 2/6), Gianni Cantagalli 13 (2/4, 2/7), Adama Ba 2 (1/3), Stefano Crotta, Stefano Laudoni ne, Gabriele Pacifico ne, Giovanni Loperfido ne. All. Miriello.
Were Basket Ortona: Fabrizio Gialloreto 32 (2/10, 8/12), Victorio gustavo Musso 14 (4/7, 2/2), Alex Martelli 13 (2/2, 3/7), Gianluca Di carmine 12 (3/5, 2/4), Raffaele Martone 12 (6/7), Nicolo Bertocco 11 (2/3, 2/5), Fehmi Abassi 3 (1/3), Alessio Agostinone 2 (1/4), Daniele Olivastri ne, Albi Daja ne. All. Quilici.
Arbitri: Roberto Corbari di Cremona, Giuseppe Langella di Vimercate (MB).