CONDIVIDI
OLIMPIA MATERA
OLIMPIA MATERA

L’Olimpia Matera pronta a dare continuità. Il roster di coach Roberto Miriello ha lavorato intensamente, anche questa settimana, per limare ulteriormente alcuni piccoli errori per sfidare Ortona in trasferta. Arrivare al top della condizione fisica, mentale e alla miglior organizzazione di squadra possibile, sono questi gli obiettivi nelle ultime settimane e qualche progresso è stato fatto. Un gioco che, passo dopo passo, dimostra ogni settimana qualche tassello in più. La squadra ha voglia di dimostrare ulteriormente il proprio valore, le proprie potenzialità, la propria voglia di vincere.

Nell’ultima settimana, qualche problema fisico, ha però disturbato il lavoro del gruppo. Coach Miriello, assieme al suo vice Bochicchio, non ha potuto contare su tutti i propri effettivi. Adama Ba non sarà della gara. I problemi al ginocchio del giovane pivot continuano a disturbare il suo lavoro e, precauzionalmente , resterà a riposo questa settimana. Qualche difficoltà anche per Alessandro Grande, che prenderà ugualmente parte alla trasferta abruzzese ma non sarà disponibile a pieno regime. Spazio, per la settima giornata di campionato, anche a chi ha giocato meno sino a questo momento, per esempio il giovane play materano Stano.

“Arriviamo a questo appuntamento un po’ con le ossa rotte, come si suole dire – spiega Miriello –. Abbiamo subito degli stop che non ci hanno permesso di lavorare al meglio e, tra gli altri, Ba non prenderà parte alla gara. Grande si è fermato e Lestini non è ancora al meglio. Ognuno ha fastidi che condizionano il lavoro settimanale e Alessandro probabilmente non sarà della gara.

Ma, allo stesso tempo, sono convinto che chi giocherà farà bene, darà il meglio e forse anche quel qualcosa in più che ci permetta di tornare da Ortona con una vittoria”. Sull’avversaria di turno pochi dubbi. Un’ottima squadra che, nelle ultime settimane, ha cambiato guida tecnica. Di Salvatore ha lasciato il posto a Daniele Quilici, annunciato dalla società abruzzese solamente lunedì, dopo la sconfitta a Pescara.

“Siamo consapevoli di dover affrontare una delle migliori compagini del nostro campionato. Un roster importante che, tra l’altro, ha cambiato allenatore proprio questa settimana – continua il coach dell’Olimpia –. Affronteremo una squadra che avrà dalla sua parte motivazioni aggiuntive, per dimostrare qualcosa in più dopo il recente cambio di allenatore”.

Guardando, invece, in casa propria, coach Miriello analizza i progressi del suo gruppo. “Si migliora di settimana in settimana. Ogni giorno cerchiamo, con il lavoro, di limare alcune imperfezioni che si evidenziano nel corso delle gare.

Certo per migliorare i macro difetti si ha bisogno di più tempo, ma se continuiamo a fornire, con costanza, l’apporto necessario al minimo miglioramento settimanale, otterremo risultati importanti. Siamo positivi, dobbiamo stringerci ancora di più, soprattutto in questo momento di condizione precaria per alcuni, e lottare per ottenere vittorie importanti e utili per risalire la classifica. Siamo consapevoli di avere le capacità per fare sempre meglio”.