CONDIVIDI

Matera – L’Olimpia Bawer Matera nonostante un grande recupero e un Ravazzani super, non riesce a sfondare il fortino della vice capolista Bisceglie. La partenza lenta ed i troppi punti subiti nel primo quarto rendono difficile il recupero, eppure la squadra di Miriello aveva trovato la giusta reazione ed una ripresa stupefacente.

La stanchezza finale, le corte rotazioni e l’ultimo tiro di Bruno vanificano però una rincorsa fino a quel momento riuscita e fruttuosa. Peccato, per una Olimpia Bawer Matera dimostratasi prima troppo timida, soprattutto in difesa, poi generosa e determinata nel recuperare il gap, ed infine superata proprio sulla sirena.

olimpia matera
olimpia matera

Una prova monumentale per Ravazzani, autore per la seconda volta consecutiva di una doppia doppia da applausi (24 punti e 23 rimbalzi per un totale di 38 nella valutazione), con l’ottimo apporto anche di capitan Cantagalli (21 punti) Grande (13) e Zampolli (13). Buon esordio per Annese (2) che fa della fase difensiva il suo lato migliore, con forza e dedizione. Impalpabile Lestini. Fermo ancora per infortunio Laudoni.

Miriello, per la palla a due punta su Grande, Zampolli, Cantagalli, Lestini e Ravazzani. Dall’altra parte Sorgentone sceglie l’ex Cucco in regia con Bruno, Potì, Antonelli e Leggio. Il primo canestro è proprio di quest’ultimo, che seguito da Potì realizza il primo break dell’incontro (4-0). Cucco colpisce da tre, mentre Ravazzani tiene da solo a galla i suoi (7-6).

Sono ben dieci i punti consecutivi del centro biancazzurro, prima della tripla di Cantagalli che tiene a contatto l’Olimpia (14-13). Tra il 6’ ed il 7’ black out biancazzurro e Bisceglie che colpisce in sequenza da tre con Potì, Leggio e Cucco (23-13). Con Potì il Bisceglie chiude al meglio il primo quarto (29-18).

Il secondo parziale inizia con un canestro di Grande, ma i padroni di casa con Di Emidio e due rimbalzi in attacco, finalizzati dal canestro di Potì, si portano sul massimo vantaggio di +14 (34-20). L’Olimpia non riesce a reagire e con Cena i padroni di casa arrivano anche al +15 (40-25). Miriello ferma tutto e al rientro in campo l’effetto si vede. Due triple di Zampolli rilanciano Matera (41-31), ma anche questa volta prima Antonelli, poi Chiriatti dalla lunetta respingono il tentativo prima del riposo lungo (45-31).

La seconda parte del match si apre con la schiacciata di Antonelli (47-31). L’Olimpia non si disunisce, è il momento di reagire. Cantagalli dall’arco suona la carica per ben due volte (51-41). Poi due giocate da tre punti di Ravazzani portano il distacco tra le due squadre sotto i dieci punti (53-47). I liberi di Cena e Bruno dall’area ristabiliscono le distanze, ma è il solito Ravazzani a contenere (60-49).

Dopo il time out di Miriello, Cantagalli realizza ancora da tre (60-52). Poi la tripla di Zampolli e i liberi di Grande mettono le squadre ad un solo possesso alla terza sirena (60-57). Ancora due triple del capitano portano avanti l’Olimpia (61-63) e Annese timbra il cartellino per il +4 (61-65). Cucco tiene i suoi a contatto e Leggio riporta avanti Bisceglie (69-67). Si procede punto a punto e a cinque secondi dalla sirena Grande mette il canestro del +1 per l’Olimpia; ma sul possesso successivo Bruno segna in caduta il canestro che regala la vittoria ai padroni di casa. Miriello può prendere di buono da questa gara la grande reazione dei suoi ragazzi nella seconda parte del match, nonostante i due punti vadano ai padroni di casa, che consolidano la seconda posizione in classifica.

IL TABELLINO

Lions Basket Bisceglie – Olimpia Bawer Matera 77-75 (29-18, 45-31, 60-57)
Lions Basket Bisceglie: Alessandro Potì 17 (6/8, 1/5), Riccardo Antonelli 13 (5/9, 0/1), Gianmarco Leggio 13 (2/3, 3/8), Marco Cucco 11 (2/10, 2/7), Santiago Bruno 9 (2/3, 1/3), Andrea Chiriatti 4 (0/1, 0/3), Edoardo Di emidio 4 (0/3, 1/1), Enzo Damian Cena 4 (1/2, 0/1), Giovanni Esposito 2 (0/0, 0/0), Flavio Comollo 0 (0/0, 0/0). All. Sorgentone.
Olimpia Bawer Matera: Nicolò Ravazzani 24 (9/21, 0/0), Gianni Cantagalli 21 (0/3, 7/13), Gionata Zampolli 13 (1/2, 3/6), Alessandro Grande 13 (3/8, 1/3), Federico Lestini 2 (1/3, 0/5), Matteo Annese 2 (1/1, 0/0), Adama Ba 0 (0/1, 0/0), Stefano Laudoni 0 (0/0, 0/0), Gabriele Pacifico 0 (0/0, 0/0), Giovanni Loperfido 0 (0/0, 0/0). All. Miriello.
Arbitri: Lupelli di Latina e Bernassola di Roma.