CONDIVIDI
Olimpia Matera
Olimpia Matera

Matera – L’Olimpia Matera si rituffa immediatamente in campo. Al PalaSassi arriva l’Amatori Pescara per il match infrasettimanale del giovedì dell’Immacolata. L’appuntamento è per le 18. L’Olimpia, dopo il successo casalingo contro Venafro, vuole ripetersi dinanzi ai propri tifosi. L’attesa è tanta e coach Miriello, assieme ai ragazzi biancazzurri, sperano di partecipare alla festa assieme ai propri tifosi.

Pescara è una formazione coriacea di questo girone. Lo scorso anno ha ottenuto risultati importantissimi, giocando ai vertici per tutta la stagione e terminando con la finale play off una stagione intensa. Ha cambiato poco, inserendo tasselli adeguati ad un meccanismo già oleato. In questa stagione ha ottenuto sino ad ora 12 punti in dieci gare.

Coach Roberto Miriello è pronto. Nonostante le difficoltà fisiche di queste settimane, la squadra è pronta ad affrontare un nuovo, imporantissimo match. Per givoedì l’Olimpia dovrebbe tornare al completo, ma le prove svolte contro Venafro, con quintetti atipici schierati in alcuni momenti del match, sono state utili per preparare al meglio la sfida di domani.

olimpia-matera“Nell’ultima gara abbiamo provato alcune soluzioni atipiche rispetto al nostro gioco, utile piano B per il proseguo del campionato. Come tutte le cose, l’attitudine di modulare il roster è importantissima – spiega coach Roberto Miriello –. Soprattutto in un momento in cui si giocano tante partite consecutivamente. Veniamo da una serie di infortuni che non ci hanno permesso di lavorare nella maniera migliore. Tre partite in sei giorni diventa un impegno dispendioso.

Pescara è una squadra che lo scorso anno si è giocata la finalissima con Montegranaro per salire in A2, ha lasciato l’intelaiatura dello scorso anno ed inserito altri elementi che nel campionato di serie B hanno fatto il loro feudo.

Una squadra che con il tempo carburerà ulteriormente, ma dove i meccanismi e le rotazioni sono già precise. Per questo affronteremo una partita difficile – conclude il tecnico materano –. Comunque una partita che rappresenta un ostacolo importante in questo mese, già di per se molto lungo e ricco di gare”.

Anche il capitano dell’Olimpia Matera, Gianni Cantagalli, tra i trascinatori nelle ultime gare disputate, lancia la sfida all’Amatori Pescara. “Bisogna vincere – dice senza mezzi termini il play guardia del Matera –. Bisogna dare il tutto per tutto in questa ultima parte dell’anno per portare a casa un filotto di vittorie. Ce lo siamo prefissati, vogliamo raggiungere questo obiettivo.

olimpia-matera
olimpia-matera

Siamo determinati a dare il massimo per ottenere questi successi, ad iniziare da quello contro Pescara”. Un’avversaria degna di nota, squadra capace e caparbia. “Affronteremo una squadra esperta, che conosce bene questo campionato e che lo scorso anno ha fatto benissimo. Conosco alcuni giocatori con cui ho disputato alcuni campionato e hanno grande qualità.

Dovremo prestare la massima attenzione. Noi da parte nostra abbiamo quasi l’obbligo di realizzare un quattro su quattro nelle prossime gare che portano a fine anno, potrebbe essere il nostro personale regalo di Natale. Per tanti motivi, ce le meritiamo queste vittorie, perchè ci stiamo impegnando tanti, tutti insieme, per ottenere il massimo ed in alcuni casi siamo stati sfortunati”.

L’invito ai tifosi è d’obbligo. “Speriamo di ritrovare un PalaSassi piano di gente, abbiamo bisogno del calore del nostro pubblico e l’impegno che ci mettiamo in ogni gara vorremmo condividerlo con il loro tifo. Speriamo di essere in tanti, in un giorno di festa da condividere”.