CONDIVIDI

Matera – La Bawer Olimpia Matera supera Taranto e mette nel mirino Pescara e San Severo. Ora le due formazioni che occupano, a pari punti, la quarta e la quinta posizione in campionato, sono a soli due punti di distanza, con uno scontro diretto – quello contro San Severo al PalaSassi – ancora tutto da giocare. Insomma, la lotta a tre giornate dalla sirena finale della regular season, è ancora apertissima.

Una sfida nella sfida, in un finale dove qualcuno ha tirato i remi in barca, già certo di non poter cambiare la propria condizione, ma non l’Olimpia Bawer Matera, che dopo aver ipotecato aritmeticamente la sesta posizione in classifica, proverà ad andare oltre.

Tre partite, due in trasferta ed una tra le mura amiche del PalaSassi. Si parte da Giulianova, per poi ricevere San Severo. All’ultima giornata la sfida in casa della capolista Montegranaro, con l’obiettivo di vincerle tutte.

olimpia matera
olimpia matera-ph. Roberto Linzalone

Nella serata di ieri, intanto, protagonista con le due lunghe leve Adama Ba, partito nello starting five e autore di una doppia doppia con 15 punti e 12 rimbalzi, oltre ad una delle sue ormai proverbiali stoppate. “Abbiamo giocato una buona partita, facendo meglio nella seconda parte.

Personalmente sono contento di come sta andando, i compagni mi aiutano, gli allenatori mi danno tanti consigli, mi seguono e cresco settimana dopo settimana. Voglio dare il massimo contributo per la squadra fino alla fine della stagione, possiamo ancora arrivare più in alto. Poi nei play off saremo pronti a sfidare e scontrarci con tutte le squadre.

Ma c’è ancora tanto da lavorare e tempo per preparare le sfide più importanti”. Primi punti in maglia Olimpia Bawer Matera per il giovane play Gabriele Pacifico. Per lui poco più di due minuti, ma anche cinque punti. “Abbiamo iniziato tranquilli, poi abbiamo dato la svolta alla gara nel secondo tempo, aumentando l’aggressività e l’intensità. In partenza eravamo un po’ tesi, ma poi ci siamo sciolti. Ora proveremo a dare tutto per migliorare la nostra posizione in classifica”.

Coach Miriello, soddisfatto per la vittoria, guarda oltre e pensa alla ipotetica griglia play off, senza dimenticare l’analisi dell’incontro. “Ho provato una gestione diversa della squadra, ho cambiato spesso in difesa, ed insieme con i ragazzi abbiamo messo appunto alternative importanti in vista del finale di stagione – spiega il tecnico biancazzurro –.

Siamo aritmeticamente sesti e questo già potrebbe andarci bene. Di solito la sesta non incontra mai la prima, sino in finale. Ma chiaramente proveremo a vincerle tutte per arrivare quarti, posizione che ci permetterebbe qualche altra importante agevolazione.

Anche perché, se ci guardiamo intorno, ci sono un po’ di risultati strani nelle ultime giornate. Alcuni decidono di preservare i giocatori, altri di non mettere in mostra tattiche e scelte. Insomma, ognuno il suo. Noi daremo sempre il massimo, fino in fondo – assicura Roberto Miriello –. La nostra idea è quella di raggiungere risultati più prestigiosi di quelli che abbiamo ottenuto aritmeticamente dopo questa partita, e continueremo a perseguirla.

Poi, quello che saranno i play off è un’altra storia. Dal momento in cui termina il campionato, la post season è come affrontare una nuova stagione. E noi ci faremo trovare pronti – conclude Miriello –. Per portare in alto il nome della nostra città”.