CONDIVIDI

Matera – L’Olimpia Bawer Matera, dopo essersi riscattata in casa, non trova continuità lontano dal PalaSassi e torna a casa senza punti da Alba Adriatica. Passa Campli, in grado di scavare il solco tra il primo e il secondo quarto, ma di dare il colpo di grazia all’incontro con un terzo quarto decisivo.

Una sfida che arrivava in un momento non ottimale – dal punto di vista fisico – per l’Olimpia Bawer Matera, ma dalla quale ci si aspettava senza dubbio una risposta decisamente più determinata da parte dei biancazzurri.

Anche in questa occasione non ha funzionato il tiro da lontano. I cinque tiri a segno su ventidue tentativi, infatti, hanno contribuito ad un finale tranquillo per gli abruzzesi, e ad una gara in continua rincorsa per Matera, che dall’altra parte, non riesce a fermare uno scatenato Gatti, autore di ben 33 punti.

Coach Miriello sceglie Grande, Zampolli, Laudoni, Lestini e Ravazzani nel suo starting five, mentre Millina risponde con Duranti, Gatti, Bottioni, Petrucci e Salafia. La guardia biancazzurra apre la sfida, seguito da un libero di Laudoni (0-3). Al 1’57” Duranti risponde dall’arco per il pareggio.

Grande dalla lunetta e Lestini da lontano portano avanti Matera (3-8). Lestini e Laudoni tengono avanti i biancazzurri. Un libero di Gatti fa ripartire Campli. Due canestri consecutivi di D’Arrigo e ancora Gatti dalla lunetta ristabiliscono la parità (12-12). Duranti dai 6.75 porta per la prima volta avanti gli abruzzesi. Una tripla di Gatti e Duranti chiudono il primo parziale (22-18).

L’inizio del secondo quarto vede un botta e risposta tra Duranti e Crotta; poi al 12’44” la tripla di Zampolli riporta avanti Matera (26-28). Il punteggio resta in bilico fino ai due punti di Gatti al 16’43”, momento in cui Campli sembra cambiare marcia. Tra gli altri, entra anche Salafia nel tabellino; ma è la tripla del solito Gatti al 19’25” a regalare il massimo vantaggio a Campli +11 (45-34).

Il rientro in campo dal riposo lungo non cambia volto all’incontro. All’uno su due dalla lunetta di Zampolli, risponde Duranti dalla lunga distanza (48-35). Lestini e Laudoni provano a contenere i padroni di casa, che ritrovano il canestro con Gatti (50-40).

olimpia matera
olimpia matera

Otto punti quasi consecutivi ancora di Gatti, intervallati solamente da un altro libero di Zampolli, decretano la definitiva fuga di Campli al 25’45” sul +17 (58-41). Serafini e Gatti segnano il massimo vantaggio degli abruzzesi +21 al 26’43” (62-41). Laudoni, Cantagalli e Ba reagiscono nel finale, ma si resta lontani dalla riapertura della gara (66-47).

L’ultimo quarto porta altro fieno in cascina per Campli, che aumenta fino al +26 il proprio vantaggio (76-50). E nonostante la tripla di Crotta, ancora Gatti segna un nuovo massimo vantaggio sul +27 (80-53). Un libero di Cantagalli torna a far segnare Matera, una tripla di Petrucci chiude il bottino di Campli, con Duranti e Norbedo; mentre nove punti consecutivi di Laudoni ridimensionano il divario nel punteggio, chiudendo la sfida sul 87-67.

TABELLINO DELL’INCONTRO
Globo Infoservice Campli – Olimpia Bawer Matera 87-67 (22-18, 45-34, 66-47)
Globo Infoservice Campli: Simone Gatti 33 (6/8, 4/9), Bruno Duranti 17 (4/5, 3/5), David Petrucci 13 (3/5, 2/5), Riccardo Bottioni 6 (2/6), Alberto Serafini 6 (3/7, 0/1), Matteo Norbedo 6 (2/2), Nicolas D’arrigo 4 (2/2), Lucio Salafia 2 (1/1), Riziero Ponziani, Giacomo Scortica. All. Millina.
Olimpia Bawer Matera: Stefano Laudoni 21 (8/10, 0/4), Gionata Zampolli 14 (3/8, 2/2), Federico Lestini 9 (1/4, 2/9), Stefano Crotta 9 (3/3, 1/1), Gianni Cantagalli 8 (2/5, 0/3), Alessandro Grande 2 (1/4, 0/3), Nicolò Ravazzani 2 (1/1), Adama Ba 2 (1/1), Giovanni Loperfido, Mattia Stano. All. Miriello
Arbitri: Alberto Percoco di Ponzano Veneto (TV) e Diego Secchieri di Venezia.