CONDIVIDI

L’Associazione culturale “Provenza…Mino” e la Commissione esaminatrice e giudicatrice del Premio Letterario Mino De Blasio, comunicano la vincita del romanzo “Cumparsita”, seconda pubblicazione (Edizione Rapsodia), di Nicola Viceconti come miglior testo del genere narrativo, alla V edizione di “Nero su Bianco”. Alle ore 11,00 l’autore incontrerà il pubblico e nel pomeriggio gli sarà consegnata la coppa con pergamena.

vicecontiLa cerimonia di premiazione si svolgerà il giorno 09 Aprile 2016 ore 15:30 presso la Sala Convegni del Palazzo Colarusso, sito in Piazza Risorgimento a San Marco dei Cavoti (BN). Il Premio Letterario “Nero su Bianco” ha circa 5 anni di storia.

Il premio nacque per onorare la memoria di Mino De Blasio, giornalista, saggista e poeta beneventano, autore di numerosi romanzi e di oltre quattrocento liriche. De Blasio conseguì numerosi e qualificati premi letterari e il privilegio di essere pubblicato da diverse case editrici e antologie poetiche; docente nelle scuole superiori, fu anche impegnato in politica come assessore alla cultura di San Marco dei Cavoti. Il romanzo scelto per la premiazione,

“Cumparsita”, narra le vicende legate all’immigrazione lucana in Argentina ed è già stato vincitore di un Primo premio della sezione narrativa edita del IV concorso Nazionale di S. Giorgio a Cremano (nel dicembre 2010). Il racconto comincia negli anni venti, quando la famiglia Labriola abbandona la Lucania per intraprendere il lungo viaggio verso la nuova America e proseguire nella Buenos Aires generosa, terra in cui i fratelli Labriola creano con sacrificio una propria impresa, riuscendo, come molti altri emigranti, a farsi strada. L’autore, Nicola Viceconti, laureato in Sociologia e in Scienze della Comunicazione, è un attento studioso di due particolari tematiche: il tango e l’emigrazione italiana in Sud America. Due argomenti strettamente congiunti tra loro.

L’autore, è stato recentemente definito, dall’Associazione Articolo 21: “narratore italiano dall’anima argentina che ha investito passione e impegno nella narrazione di storie che hanno come tema di sfondo la difesa dei diritti umani”.