CONDIVIDI

Nova Siri, 2012-10-17  – Una donna di Nova Siri scalo, in provincia di Matera, si è suicidata ingerendo prima una bottiglia di acido e poi conficcandosi un coltello nel petto. Gli inquirenti nutrono il sospetto che alla base del gesto vi siano stati errori nei conteggi dei suoi stipendi nell’azienda dove lavorava.
La causa sarebbe indicata in un biglietto trovato dai Carabinieri. La donna, di 45 anni, è stata trovata con un coltello conficcato nel petto e una bottiglia di acido accanto. Madre di due figli, si era allontanata dalla sua casa ieri pomeriggio e – secondo le prime testimonianze raccolte dagli investigatori – aveva manifestato la volontà di uccidersi. Stamani, il marito ha riconosciuto il coltello da cucina, che la donna ha portato con sè insieme alla bottiglia dell’acido: alcune tracce fanno credere che abbia bevuto parte della sostanza prima di ferirsi mortalmente con la lama. Sul biglietto trovato accanto al cadavere la donna ha chiesto scusa ai parenti per il suo gesto e ha fatto riferimento a problemi sul posto di lavoro, in particolare alle sue retribuzioni.Fonte:http://www.leggo.it