CONDIVIDI
boreano
boreano

Roma, 28 lug 2016 – “Apprendiamo che in queste ore è in corso uno sgombero forzato dei braccianti agricoli dell’accampamento di Boreano, a Venosa, in provincia di Potenza. L’operazione, che per modalità di svolgimento sembrerebbe aver assunto i caratteri della deportazione, vede l’Esercito e diverse forze dell’ordine impegnati ad abbattere con le ruspe le baracche dove vivono i lavoratori.

Chiediamo che il Governo faccia chiarezza sulle motivazioni e le modalità dello sgombero e riferisca su quali azioni intenda adottare per evitare che si ripetano episodi come questo”. È quanto chiesto dai deputati del M5S della Commissione Agricoltura in un’interrogazione a prima firma del portavoce 5stelle Massimiliano Bernini.

Venosa Boreano Caritas
Venosa Boreano aiuti della Caritas

“I braccianti sgomberati saranno trasferiti in un’altra struttura messa a disposizione dalla Regione Basilicata, che sarebbe riconosciuta però inadeguata per la mancanza di servizi igienici e cucine, e dove i residenti non possono incontrare nessuno – incalza Bernini – È precluso infatti ogni accesso agli avvocati, agli psicologi, alle associazioni di volontariato e persino agli amministratori comunali e ai consiglieri regionali d’opposizione, tra cui quelli del MoVimento 5 Stelle, che monitorano da vicino e con preoccupazione l’evolversi della vicenda”.