CONDIVIDI

cus potenzaPotenza, 2014-02-10 – Pronti via e da subito Buchicchio e compagni fanno capire alla compagine dauna che tipo di partita sarà. Dopo solo 5 minuti di studio infatti, i ragazzi di mister Passarella cominciano ad attaccare a testa bassa e i Falchi cercano di difendersi come possono. All’8’ il pack potentino fa valere la sua potenza sfruttando una mischia ai 5 metri dalla linea di meta del Torremaggiore; gli 8 uomini nero verdi spingono all’unisono e portano la palla oltre la linea bianca; Di Melfi schiaccia ma Lotito V. non trasforma, 5 a 0.

Il Potenza non accenna a diminuire la pressione e continua nel suo gioco fatto di incursioni veementi della mischia e folate veloci dei tre quarti. Entrato per una sostituzione temporanea, Elio Ruggiero riesce a sfruttare al meglio i 5 minuti in campo, segnando una meta in mezzo ai pali, facilmente trasformata da Lotito V., 12 a 0. Al 31’ i ragazzi nero verdi riescono a sfruttare l’ennesima mischia ai 5 metri del Torremaggiore e per ripetuti falli, il direttore di gara Marsico assegna una meta di punizione, anch’essa trasformata. Prima della fine del tempo, c’è spazio per il veterano Sampogna di segnare una meta, trasformata da Lotito V., che fissa il risultato della prima frazione sul 19 a 0.

La musica nel secondo tempo non cambia ed anzi il gioco dei lucani migliora col tempo, andando ad essere molto più efficace sul gioco al largo dei tre quarti. Il Torremaggiore si difende come può ma il pallino del gioco resta in mano ai ragazzi del capoluogo lucano. Dopo solo 5 minuti della ripresa, Pergola va in meta, 24 a 0. Tutto il secondo tempo è un monologo dei potentini che vanno in meta ancora con De Rosa G., Sampogna, Pergola e due volte Grippa. Il risultato finale al triplice fischio finale è di 58 a 0.

“Sono soddisfatto del gioco espresso dai miei ragazzi – è stata la dichiarazione post partita di mister Giovanni Passarella – Il primo tempo abbiamo arrancato un po’ per velocizzare la manovra, soprattutto nel gioco allargato; tuttavia la mischia ha giocato una partita davvero notevole, migliorando nella seconda frazione anche il gioco della linea arretrata. Le fasi statiche hanno funzionato alla perfezione ma ora dobbiamo concentrarci e prepararci per la difficile trasferta di domenica prossima a Turi contro il Rugby Club Granata.”

Complimenti infine ai ragazzi dei Falchi di Torremaggiore, vistosamente migliorati rispetto all’andata e che potranno solo crescere nel corso di questo campionato.

Questo il Potenza sceso in campo:

Bitella – Rado – Esposito – Sampogna – Marsico – Ligrani – Di Melfi – De Rosa G. – Buchicchio (cap) – Lotito V. – Grippa – Lotito G. – Pergola – Scavone – Galante L.

A disposizione: Gerardi, Volturno, Ruggiero, Ianniello, Guarino, Benedetto, Basilio.

Risultati e classifica parziale dopo la nona giornata:

Tigri Bari ASD – Rugby Matera: 55-0 (9-0)

Draghi BAT – Rugby Club Granata: 16-14 (1-1)

Omnia Rugby Bitonto – CUS Foggia Rugby: 0-31 (0-5)

CUS Potenza Rugby – Falchi Torremaggiore Rugby: 58-0 (10-0)

Tigri Bari Rugby: pt. 41 (pen. -4)

Cus Foggia Rugby: pt. 24 (pen. -8)

Rugby Club Granata: pt. 23

ASD Rugby Matera: pt. 15

Draghi BAT: pt. 15 (pen. -8)

CUS Potenza Rugby: pt. 14 (pen -8)

Omnia Bitonto Rugby: pt. 13

Falchi Torremaggiore Rugby: pt. 0