CONDIVIDI

Venosa – Da molti è considerata l’ultima possibilità per il nostro territorio di rialzarsi e ricominciare a correre. Tutti parlano della grande opportunità rappresentata dall’appuntamento del 2019, una possibilità di sviluppo non solo per Matera ma per la Basilicata tutta. Turismo, cultura, tradizioni, artigianato, tutto sembra ormai proiettato in una sola direzione, lungo la strada che porta a Matera. E’ giusto che sia così perché effettivamente Matera capitale della cultura europea 2019 rappresenta un evento, una opportunità come poche.

matera-2019Occorre però chiedersi se siamo pronti ad affrontare questa sfida, a sfruttare adeguatamente questa possibilità di sviluppo e di crescita. Venosa, più di altre comunità, più di altre città della Basilicata, dovrebbe avere interesse a non lasciarsi sfuggire questa colossale occasione. Eppure, tutto tace. In questo momento tutto fa pensare che saremo capaci di perdere anche questa occasione di sviluppo per la nostra comunità cittadini.

Per evitare che ciò accada, è necessario allora lavorare seriamente per costruire un ponte verso Matera, un ponte ideale che colleghi i flussi turistici, le economie, gli eventi, i laboratori, la cultura.

E’ importante imparare a fare sistema, ma forse ancor prima diventa decisivo creare un sistema di coordinamento, una regia in grado di indirizzare lungo il giusto binario la nostra città.

E’ inutile negarlo, l’appuntamento di Matera 2019 fa gola a tanti e la guerra per accaparrarsi risorse, finanziamenti, progetti è aperta. Questa lotta non può non vedere Venosa vincere non sugli altri, ma con gli altri. Per questo diventa assolutamente prioritario dialogare e lavorare con le altre comunità lucane per creare un percorso condiviso che conduca alla meta del 2019 in maniera adeguata alle peculiarità dei singoli territori e delle singole realtà comunali. Magari, però, prima ancora di fare questo, sarebbe bello riuscire a portare a casa un primo risultato fattibile: un collegamento diretto tra Venosa e Matera attraverso la istituzione di una linea autobus con corsa giornaliera per avvicinare le due realtà.

Si tratta di una proposta ormai vecchia. Una petizione popolare promossa dal Movimento 5 Stelle venosino, a cui ha fatto seguito una specifica mozione approvata dal consiglio comunale all’unanimità. Peccato che la proposta divenuta impegno per la Giunta comunale sia rimasta lettera morta e nonostante una successiva interrogazione diretta all’assessore competente, ad oggi, non si comprendono le ragioni della mancata attuazione della mozione. Nessuna traccia si è più avuta del progetto, nessuna risposta è stata data ai tanti cittadini che hanno firmato la petizione.

E’ incomprensibile questo comportamento e ci lascia veramente sbigottiti. Possibile che a distanza di più di un anno l’amministrazione comunale non sia ancora riuscita a mettere in piedi questo progetto. Possibile che non riusciamo a fare passi in avanti per avvicinarci a Matera e a tutto ciò che la Città dei Sassi oggi rappresenta ????

Riteniamo doverosa una attenta riflessione da parte dell’amministrazione comunale che si trova ad avere un tesoro inestimabile da dover gestire, ma che rischia di dissipare tutto con scelte sbagliate o semplicemente con il suo inattivismo. Abbiamo un patrimonio immenso da valorizzare e rendere maggiormente fruibile. Abbiamo delle meraviglie storiche ed artistiche da valorizzare. Abbiamo progetti di valore da mettere in campo per costruire appunto quel ponte ideale che ci colleghi a Matera e che ci porti nel 2019 da protagonisti.
Cerchiamo di non perdere questa occasione, cerchiamo di evitare di svegliarci improvvisamente nel 2019 per prendere coscienza di aver perso l’ennesima grande opportunità di sviluppo.

Movimento 5 Stelle Venosa