CONDIVIDI
Montemilone Panorama1b
Montemilone panorama

Montemilone, 2013-12-14 – Importantissima perdita per l amministrazione comunale di Montemilone. L’assessore Angela Addese moglie dell’ex sindaco e poi vice dell’attuale sindaco Mennuti, prof  Labriola, scomparso alcuni anni fa, si dimette. La prof.ssa Addese il giorno 11 ha rimesso nelle mani del Sindaco Mennuti la delega di assessore adducendo preoccupanti motivazioni: “mancanza di stimoli e di fiducia verso il proseguimento di tale incarico. Le motivazioni di tale mancanza sono da ricercare essenzialmente in tre carenza di questa amministrazione che mi permetto di elencarle: scarsa coesione tra gli amministratori; scarso coordinamento e programmazione…ovvero assenza di un singolo canale di approvazione delle decisioni (l’amministrazione non ha ancora chiaro cosa fare, come farlo e quando farlo.

Ciò che ne consegue è un lavoro totalmente scoordinato della giunta comunale dove la priorità degli interventi non viene programmato, ma viene guadagnata con scaltrezza e calcolo);scarsa autorevolezza e conseguente mancato riconoscimento dello stesso presso gli uffici comunali e all’esterno ( l’immagine disunita di questa amministrazione offre la percezione della figura del Sindaco come esclusivo canale del consenso e delle decisioni; fanno perdere credibilità ed autorevolezza all’amministrazione comunale che non vede riconosciuto quel ruolo di guida e conduzione collegiale della giunta, come dettato dalla legge e dalla funzione dei suoi componenti.

Troppe decisioni sono state sovvertite, lavorare in questo status inerte e discriminante, genera un notevole dispendio di energie e di tempo per discussioni futili e produce pochi vantaggi al paese ed alla collettività, portando ad una stasi, che contrasta col rinnovamento portato avanti da questa amministrazione. Tante cose non sono state portate a termine: il riordino degli uffici e dei dipendenti;i lavori della piazza degli emigranti; la variante stradale per il cimitero; la indifferibile sistemazione delle strade interne del paese; idonei regolamenti; il recupero del centro storico; il sostegno alle famiglie bisognose e disagiate.Per questi motivi, lascio la carica e la poltrona, piuttosto che continuare crogiolare nell’inerzia che, a lungo andare, porta fatalmente all’inettitudine.

In spregio a quanto assicurato ai nostri concittadini che quindi ben altro si attendevano da noi” Distinti saluti”. Felici di queste dimissioni anche il Comitato Cittadino Responsabilità, Trasparenza. In…Forma che da sempre pungola questa amministrazione comunale per lo scarso impegno per il paese. Antonio Ferrente, uno dei componenti di questo comitato, riferisce: “ Non nascondo che vi è diatriba anche nel nostro comitato dove i due consiglieri di minoranza sono assenti da dopo le elezioni regionali. Addirittura si vocifera che una consigliera addirittura costituisce un gruppo consiliare che si stacca dal nostro comitato,con possibile vicinanza all’attuale maggioranza.

Io non ci capisco più niente, però posso assicurare che non molleremo l’attenzione per il paese, così come assicurano altri amici/che solo che nel più breve tempo vogliamo sapere queste due persone in modo consapevole responsabile e con tutta la trasparenza possibilei ci dicano cosa hanno intenzione di fare “da grandi”. Al Sindaco e il resto dell’ amministrazione li invitiamo a non fare ancora i furbetti di mettersi a lavoro seriamente o lasciate pure voi responsabilmente le vostre dimissioni è andate a fare altro”.

Lorenzo Zolfo