CONDIVIDI

MELFI- Nel maggio del 1853 , con regio decreto, si avviavano ufficialmente le attività dell’Istituto di Agrimensura , già Scuola  dei “Contadinelli” poi intitolato al celebre botanico Guglielmo Gasparrini, originario di Castelgrande (Pz) , a cui l’Università di Pavia e l’Accademia delle Scienze di Berlino (Germania) dedicarono un busto bronzeo per i suoi eccelsi studi naturalistici che gli valsero la denominazione di “secondo Humboldt”. Saranno proprio i sindaci di Castelgrande , Domenico Alberto MURO , e di Melfi, Livio VALVANO , il Dirigente Scolastico Donato SANTOMAURO , Valentina LAMORTE Presidente Consiglio d’Istituto , in sintonia con l’ Associazione culturale “Pro Gasparrini” , a dare il benvenuto in occasione dell’originale kermesse “ Ritorno al Gasparrini 2012” .
La manifestazione, all’insegna del più cordiale “Amarcord” da parte di varie generazioni di dirigenti scolastici, docenti, allievi-e del prestigioso istituto, ha già raccolto sul web (promotrice la rag. Luisa Crecca di Atella) numerosissime adesioni: Mentre andiamo in stampa , siamo sul filo delle trecento partecipazioni, da varie parti d’Italia ed una prenotazione dalla lontana Ungheria (Budapest).
L’appuntamento in programma per sabato 31 marzo, ore 10:30 nel piazzale antistante la torre dell’orologio dell’antico monastero.

Donato Mazzeo