CONDIVIDI

concorso grafico - pittorico Walter Di TuccioMelfi, 2013-05-18 – In un‘atmosfera, composta e di grande commozione, si è svolta ieri a Melfi la premiazione dei vincitori del concorso grafico – pittorico “Walter Di Tuccio”. All’iniziativa hanno aderito gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Berardi – Nitti” e i ragazzi dell’Aias e dell’associazione Athena Sport che, utilizzando le forme espressive più disparate – dalle foto ai disegni fino ai più innovativi elaborati multimediali – hanno interpretato i temi proposti nelle quattro categorie. Arduo il compito della commissione esaminatrice, “messa in difficoltà” nelle valutazioni finali, dall’originalità e dalla forte carica espressiva di tutti i lavori in concorso. Tra i numerosi partner che hanno collaborato, prezioso è stato il contributo del Lions Club di Melfi che, da sempre sensibile alle tematiche sociali e in modo particolare vicino al mondo della scuola, ha sposato con grande entusiasmo l’intero progetto. “Crediamo fortemente nella bontà di simili iniziative – ha commentato Alessandro Panico, socio Lions Club Melfi – che danno ai ragazzi la possibilità di confrontarsi con la diversità e con le sue innumerevoli sfaccettature. Un confronto costruttivo che permette loro di crescere e di migliorare”. Ed è proprio ai più piccoli, spettatori attenti ed emozionati, che l’Ing. Rosa Masi, presidente Lions Club ha rivolto un caloroso saluto. “In questi mesi, carissimi bambini, siete stati insieme, vi siete impegnati nella preparazione sportiva, avete lavorato con spirito di collaborazione e avete espresso i vostri pensieri e le vostre considerazioni su sport ed integrazione”. “E cosa più importante – ha aggiunto il presidente Rosa Masi – lo avete fatto con grande affetto in ricordo di Walter Di Tuccio, sempre vivo nel cuore e nella mente di tutti noi”. Il concorso, giunto alla sua terza edizione, si inserisce nel più ampio progetto delle Miniolimpiadi, manifestazione promossa dall’Istituto Comprensivo “Berardi – Nitti” allo scopo di favorire, attraverso lo sport, l’integrazione dei ragazzi appartenenti alle fasce più deboli. “Il nostro progetto – ha puntualizzato la dirigente scolastica, Filomena Guidi – non è rivolto esclusivamente ai bambini disabili. Più in generale si parla di inclusione, proprio perché la nostra attenzione è rivolta a tutti quei ragazzi che vivono in una situazione di disagio e che hanno quindi bisogni speciali”. Succede così che i partecipanti, disabili e non, ciascuno con il proprio ruolo, accettando regole condivise, ma soprattutto rispettando le diversità e le peculiarità degli altri, diventano i protagonisti di un percorso di crescita umana e personale.

Infine i doverosi ringraziamenti. “Un grazie di cuore – ha concluso la dirigente M. Filomena Guidi – va a tutti i partner in rete, al Prof. Vincenzo Sonnessa (responsabile tecnico della manifestazione), al CSI, rappresentato dal presidente Aldo Cilenti e presente alla premiazione, ai docenti dell’IC Berardi-Nitti che hanno seguito i ragazzi, alle famiglie e all’intero personale scolastico”.

 

Elenco dei premiati

 

Sezione elaborati grafici – pittorici:

Angelica Carbone della classe 5^ A plesso “Cappuccini”

Francesco Valvano della classe 1^ C della Scuola Media “Berardi”

Antonio Natale dell’associazione Aias

Menzione speciale per Gianluca Caradonna e Luca Manniello della classe 5^ C del plesso “Nitti” e Sara Cesarano della classe 2^ A della Scuola Media “Ferrara”

 

Sezione plastici:

Antonio, Massimo, Valentina, Angela e Massimiliano del laboratorio del centro Aias di Melfi.

Menzione speciale per Chiara Ricciuti e Alessandra Chiappini della classe 2^ C della scuola secondaria di I grado “Berardi”

 

Sezione foto:

Menzione speciale per Maria Basso, Chiara De Marco, Fabiana Pagliuca, Alessia Lombardi, Lorenza Cappiello, Andrea Valvano e Luigi Sfera della Scuola secondaria di I grado “Berardi”

 

Sezione presentazioni multimediali:

Giulio Festa e Francesco Maglione della classe 2^ D della Scuola Secondaria di I grado “Berardi”

menzione speciale per Francesco Sonnessa della classe 3^ D della Scuola Secondaria I grado “Berardi”

 

Rosa Masi