CONDIVIDI

cs x oratorio cupMelfi, 2013-08-31 – Si è conclusa con brio la prima edizione dell’Oratorio Cup, evento promosso a Melfi dall’Assessorato allo Sport. Giovani calciatori, allenatori, referenti delle parrocchie e famiglie erano presenti giovedì sera Piazza Duomo per la consegna delle medaglie, delle coppe e delle targhe ricordo di un torneo davvero singolare. Le squadre, scese in campo in rappresentanza delle parrocchie federiciane, si sono affrontate con grande rispetto e lealtà, senza tralasciare però la giusta carica agonistica. Il risultato è stato una competizione combattuta e avvincente sino alle sfide finali che hanno decretato il successo in entrambe le categorie – senior e junior – della squadra della Cattedrale S. M. Assunta.

Ma al di là delle classifiche impietose, sui campetti di contrada Bicocca, del Sacro Cuore, di S. Giorgio e Cappuccini si sono giocate gare con un significato che va ben oltre la competizione sportiva. L’obiettivo dell’iniziativa infatti, era quello di promuovere lo sport in oratorio e più in generale una nuova cultura dello sport che metta nuovamente al centro la persona e non più gli interessi, come sempre più spesso accade nel mondo del calcio. Uno spirito che è stato colto appieno dai numerosi partecipanti che, sotto la paziente e severa guida dei loro allenatori, hanno aderito con grande entusiasmo all’iniziativa.

“Le singole parrocchie – ha commentato l’Assessore allo Sport, Rosa Masi – hanno interpretato al meglio lo spirito della manifestazione valorizzando lo sport che, ancora oggi, può essere l’arma vincente per educare alla convivenza e al rispetto degli altri”. Doverosi poi i ringraziamenti a quanti, mettendo a disposizione il loro tempo, hanno contribuito al successo dell’evento.

“Un grazie di cuore – ha aggiunto l’Assessore Masi – va ai Parroci Don Donato Labriola, Don Ciro Guerra, Don Biagio Intana, Don Vincenzo D’Amato e Padre Teclemicael Tekeste, ai referenti Gianvito Lamorte, Dario Potenza, Antonio Di Mattia, Giosafat Guerrieri e Filomena Posa e agli arbitri Salvatore Battilana, Natale Iorio, Antonio Urbano e Lino Savino. Senza la loro preziosa collaborazione non avremmo potuto dar vita ad un torneo così appassionante e seguito”. In conclusione di serata musica e divertimento per i bambini e i ragazzi che hanno potuto scatenarsi con i giochi gonfiabili e proseguire così il momento integrativo iniziato sul rettangolo di gioco