CONDIVIDI
Antonio Avenoso con l'ex Ministro della Cultura Massimo Bray, Matera - Foto di Andrea Semplici
Antonio Avenoso con l’ex Ministro della Cultura Massimo Bray, Matera – Foto di Andrea Semplici

Melfi (PZ), 2014-07-17 – L’ultima raccolta di poesie di Antonio Avenoso, “Prima del Paesaggio”, edita dalla casa editrice Fermenti di Roma, ci suggerisce in chiave nuova una forma di paesaggio dell’anima in una scrittura in cui un equilibrio di strati linguistici afferma una personalità dotata e stimolante. …“ Mi viene in mente L’Italia/ feritoia d’aria/ di luna spaccata/ come abbracci già stati/ amori scuciti/ esangui agonie/ di risvegliate vergogne/ spente/ come grumi che stringono in gola ”. Avenoso parte da un viaggio in cui il quotidiano si alterna alle vicissitudini ma anche al dono, nella certezza che tutto possa alternarsi e convivere.… “ Sia finemente parola/ sguardo spiegato/ alcuna pietà sorvola/ tremulo sospiro scheggiato”.

Lo stile di “ Prima del Paesaggio ” è lineare. Le poesie brevi, veloci, si rincorrono a formare un poema. Forse è nella naturale capacità della scrittura di Avenoso, come a seguire suoni e visioni di voci e immagini colte per lampi. “ Corrono per strada le auto,/ trasportano pensieri pieni di artifici, / ritmi nevrotici. / Il filo che li lega è tenue,/ solo furtivamente si sofferma la mente/ a quella linea immobile/ che sembra una chimera/.

Antonio Avenoso, poeta e scrittore, nato a Melfi ha al suo attivo un vasto Curriculum letterario: Ha pubblicato: Metamorfosi (1977), L’acqua è uno specchio (1981), Una notte attraversando un sogno (1985), Poema disperato (1986), Da nessun luogo e dal mondo (1988), Il viaggio a Gerusalemme (1990), Comunione del vero sentire (1991), L’azzurro del cielo (1993), Nessuno può sbagliare il calcio di rigore (1996), Ascolta il canto (1998), Imperatore del vento (1998); Breve tempo di guerra (1999), Pensando al tempo nel richiamo del giorno (2004), Atlante di luoghi e viaggi (2004), La donna della lontananza (2004), Dio sulla strada (2007), Penisola e sogni (2009), Un poeta ricomincia daccapo (2011), Graffiare le ore del cuore (2012), Versi dell’uva al vino (2013).

Ha scritto per riviste letterarie e per le pagine culturali di Quotidiani. Per la RAI ha scritto le sceneggiature sul poeta venosino Orazio e sull’imperatore Federico II di Svevia. La passione per l’arte contemporanea e l’amicizia con alcuni pittori, spingono la sua curiosità a scrivere criticamente per Luca Alinari, Alfonso Borghi, Franco Beraldo, Vittorio Maria Di Carlo, Paul Kostabi, Enzo Esposito, Pasquale Ciliento, Mario Salvo ed altri. I suoi testi critici sono presenti in numerosi cataloghi tra cui: Luca Alinari, Gelo, Petruzzi editore Città di Castello – testi di A.Angelucci, G.Faccenda, A.Avenoso, M.Di Gennaro; Luca Alinari, Fisico e Onirico, Petruzzi editore Città di Castello – testi di A.Angelucci, Faccenda, A.Avenoso, M.Di Gennaro; Pasquale Ciliento, Dipinti, maioliche e terrecotte invetriate, 2012 – testi di Dario Bellezza, A.Avenoso;Pasquale Ciliento, Ciliento 1980-1984, presentazione di A.Avenoso, R.M.Fusco, G.Settembrino.

Negli anni, ha collaborato con alcune gallerie d’arte per la presentazione critica di pittori del calibro di Athos Faccincani e Angelo Accardi. Numerosi i riconoscimenti per la sua poesia: Premio Nazionale di Poesia “L’Aquila-Zirè d’oro”- L’Aquila (1988), Premio di Poesia del Vulture-Alto Bradano, Selezione Premio di Poesia “Città di Tolfa”(1990), selezione “Premio Carducci” – Marina di Pietrasanta (1991), selezione Premio “Calentano”-Ruvo di Puglia (1992), selezione Premio Internazionale “Eugenio Montale”- Roma (1992), Premio Nazionale di Poesia edita “San Fele” (1999), Selezione Premio Internazionale di Poesia “Orient-Express”- Castelfrentano (2001), Premio “Dirupo d’oro” – Pisticci (2001), Premio Nazionale di Poesia “Theidos” per la poesia inedita (2002), segnalazione d’onore “Premio Nazionale di Poesia città di Mede” – Pavia (2003),

Selezione Premio Internazionale di Poesia “Anco Marzio”- Ostia (2003), Selezione Premio Nazionale di Poesia “Il Golfo”- La Spezia (2003), Premio speciale unico per la Basilicata “Histonium” XIX ed. – Vasto (2004), selezione Premio “Anguillara Sabazia” – Roma (2005), Premio “Cinema delle Emozioni” Cineclub Vittorio de Sica (2007), Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito XIV ed.” per la poesia inedita (2009), Premio “Cinema delle Emozioni” Cineclub Vittorio de Sica (2009), Premio letterario della Giuria “Via Francigena” – Brescia (2012), Premio Nazionale “Leandro Polverini” per la poesia edita – Anzio (2012), Premio speciale della giuria “Histonium XXVII ed.” – Vasto (2012), Premio Internazionale “Villa Selmi” – Rovigo (2012), Selezione Premio Internazionale “Ada Negri” – Lodi (2012), Selezione Premio di Poesia Francesco Graziano, -Rogliano (2012), selezione Premio Letterario “Il pennino d’oro”- Varese (2013), segnalazione “Premio Nazionale di Calabria e Basilicata”- Francavilla Marittima, Cosenza (2013).

Della scrittura in versi di Antonio Avenoso si sono interessati Mario Maranci, Franco Tralli, Leonardo Mancino, Raffaele Nigro, Plinio Perilli, Pasquale Infante, Luigi Amendola, Philippe Jaccottet, Anna Ventura, Antonio Donadio, Luigi Manzi, Rossella Montemurro, Luigi Fontanella, Bernardo Panella, Carmen De Stasio, Alberto Cappi, Teresa Albasini Legaz, Augusta Franco Cardinali, Eugenio Bonanata, Angioletta Masiero e altri.

Le sue poesie sono inserite in riviste letterarie, antologie critiche e di premi letterari: Poesia, Anno XIV Ottobre 2001 n.154 (Crocetti editore); Poesia, Anno XV Settembre 2002 n.164 (Crocetti editore);Poesia, Anno XVII, Novembre 2004, n.188 (Crocetti editore); Anna Ventura, Il mestiere appassionato (ed.Tracce); Antologia Premio Internazionale Orient-express; Antologia di Poeti e Scrittori Lucani “La memoria e l’Identità” (Consiglio Regionale della Basilicata); Agenda della Poesia; Poesie e Prose scelte Premio L’Aquila-Zirè d’oro 1988; Gradiva num. 23-24 (International Journal of Italian Poetry, New York); Gradiva num. 27-28; Gradiva num. 30, Antologia Poesia e Amore, Poesie e racconti del Premio “ Il pennino d’oro”, Varese, 2013. Tra i suoi editori: Seledizioni, Manni, Laruffa, Panda edizioni, Thauma, Tarsia, Libria, LucaniArt.

Foto di Andrea Semplici ( Antonio Avenoso, Biblioteca Vanni Scheiwiller, Matera )

Foto di Andrea Semplici ( Antonio Avenoso con l’ex Ministro della Cultura Massimo Bray, Matera )