CONDIVIDI

ofant1bMelfi, 2013-07-27 – Prosegue il viaggio olimpico della fiaccola delle Ofantiadi che, dopo aver fatto tappa nei principali comuni dell’Irpinia e della Valle del Sele, è arrivata lo scorso 27 luglio nel Vulture Melfese: in Piazza Duomo a Melfi. Ad attenderla sette tedofori, tutti atleti rappresentanti delle locali associazioni sportive che si sono avvicendati in altrettanti punti staffetta – P.za Duomo, P.za F. di Svevia (Tribunale), Via Bagno, Via Foggia, Piazzale della Stazione, Largo Abele Mancini (lato villa comunale) – dislocati lungo il percorso. “Per la Città di Melfi e per i suoi sportivi – ha commentato Rosa Masi, Assessore allo Sport – è motivo di grande orgoglio accogliere la fiaccola, da sempre simbolo di pace, di unione e di fratellanza tra i popoli in nome dello sport. Uno spirito, quello della competizione sana e leale, che caratterizzerà i giochi delle Ofantiadi a cui gli atleti melfitani parteciperanno con grande entusiasmo e coinvolgimento”.

Ad accompagnare la fiaccola una rappresentanza della Polizia Municipale che ha fatto da apripista seguita da Biciclette d’Epoca dell’Associazione 010 Bike e dalle affascinanti auto d’epoca presenti in Città per il 3^ Raduno di Auto d’Epoca organizzato dall’Associazione Amici di Monticchio e dal Fiat 500 Club Italia – coordinamento di Potenza – che festeggia il suo 20° Meeting Nazionale nel Vulture di Fiat 500 storiche e con la collaborazione del Club Amici Auto e Moto d’Epoca di Melfi. In serata la fiaccola ha raggiunto nuovamente Pescopagano per poi riprendere e terminare il suo viaggio domenica negli altri comuni lucani partecipanti alla grande kermesse sportiva.

Lorenzo Zolfo