CONDIVIDI

Melfi corso di teatro sperimentale manifestoMelfi, 2014-01-29 – Prenderà il via dal prossimo mese di febbraio, in collaborazione con l’Università Popolare di Melfi, un corso sperimentale di teatro promosso dalla studio di Psicologia- Counseling e Progettazione“Parliamone”, presieduta dalla dott.ssa Aurelia Gagliano. Le finalità generali, i contenuti, gli obiettivi, le finalità specifiche e la metodologia di questo corso ce le spiega la stessa dott.ssa Gagliano: “Questo corso attraverso il gioco del teatro vuole eliminare i confini tra arte e vita, con la ricerca di aspetti gestuali e corporei per un coinvolgimento liberatorio fisico ed emotivo. Sia nell’individuo che nel gruppo l’attenzione è rivolta al “qui ed ora” principalmente al “sentire” per entrare in contatto con se stessi e con gli altri.Si articola in un progetto come di seguito strutturato: – 10 incontri per complessive 20 ore con frequenza settimanale il martedì alle ore 17.30 (corso a numero chiuso) Al termine il rilascio dell’attestato. Il Teatro sperimentale, TeatroTerapia, prevede diverse tecniche tra cui l’utilizzo del gioco drammatico come momento esplorativo, affinché la persona si senta libera di aprirsi ed esternare le proprie emozioni liberamente.

Le diverse tecniche psicologiche e teatrali poste in essere aiuteranno i partecipanti ad abbandonare le convenzioni razionali imposte dal vissuto quotidiano di ognuno. Ogni momento del percorso non è fine a se stesso, ma complementare e legato agli avvenimenti precedenti e successivi. Gli obiettivi che si raggiungono: potenziamento delle capacità espressive; Stimolo della creatività; Movimento corporeo: azione – reazione – contatto; Modalità di funzionamento del gruppo; Saper stare nel proprio spazio – confini identitari – condivisione senza contaminazione;  Utilizzo dell’immaginazione, spontaneità e gioco. Si acquisisce consapevolezza delle proprie emozioni nel “qui ed ora”; trovare un sano equilibrio tra mente e corpo attraverso l’espressione di se stessi. Apprendere e sperimentare nuove modalità di relazione e di problem-solving favorendo l’accettazione di sè, potenziandone di conseguenza l’autostima.

Conoscere altre sfumature della propria personalità scoprendo alternative e soluzioni mediante la rottura di schemi cognitivi rigidi e convenzionali. Mirare al cambiamento per ottenere il benessere psico-corporeo. La metodologia, di tipo attivo esperienziale secondo un proprio modello sperimentale da molti anni elaborato dalla docente nella sua pregressa attività sul benessere personale e relazionale all’interno del gruppo. Sono previsti esercitazioni pratiche guidate, psicodramma, spontaneità e improvvisazione teatrale, tecniche creativo-espressive, tecniche di respiro consapevole, giochi formativi, ecc. Destinatari: Il corso si rivolge a persone maggiorenni che desiderino conoscersi e mettersi in gioco, professionisti e non. Sede del corsoUniversità Popolare di Melfi.

Sito:www.upmelfi.it.  profilo Docente, Aurelia Gagliano: psicologa – specializzata in counseling interpersonale integrato presso l’AIPAC – inclusa nell’elenco degli enti accreditati per la formazione del personale della scuola, e riconosciuta dalla Si.Co., dall’European Association for Counseling, dal Ministero della Salute, dal Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, con tesi sullo Sviluppo teorico e applicazione di un proprio modello di counseling, gestalt counseling a mediazione corporea e teatroterapia- approccio integrato. Ha partecipato al convegno nazionale di Teatroterapia della Federazione Italiana. Ha frequentato corsi monotematici di teatroterapia presso l’AIPAC.

Si occupa di clinica e formazione. Ha frequentato diversi seminari c/o l’Istituto di Psicoterapia Gestalt Puglia. E’ conduttrice di gruppi Gestalt e di Bioenergetica Transpersonale. Organizza corsi e seminari di Teatroterapia seguendo un proprio modello sperimentale da molti anni, elaborato nell’ambito di una sua pregressa attività sul benessere organizzativo e Teatroterapia in azienda, nella regione Veneto; nel suo curriculum professionale si segnala la conduzione di laboratori assieme al maestro V.Ursoleo; l’organizzazione e la conduzione nell’ambito del PON 2011-12 del laboratorio – “Teatroterapia: Emozioni di donne” – presso l’Istituto Scolastico Grimaldi a San Paolo Civitate; oltre all’organizzazione di gruppi di teatroterapia in Basilicata, a Orsara di Puglia e Faeto e, da diversi anni, svolge la conduzione di gruppi di teatroterapia sperimentale a Foggia; infine è stata regista per lo spettacolo di teatro sperimentale “Maschere dell’anima” svoltosi presso l’Università Popolare di Melfi.

Ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di psicologa presso l’Università di Bologna. Iscritta all’albo professionale della Regione Puglia. Ha frequentato il Master in Progettista della Formazione in ambito europeo presso l’Università degli Studi di Foggia. E’ stata Tutor all’Executive Master Mimemis in: Psico-sociodramma organizzativo presso il centro di formazione manageriale e gestione d’impresa della CCIAA di Bologna. Ha frequentato il corso biennale di Biodanza diretto da Rolando Toro. Si è formata, altresì, con Enzo Spaltro e con F.Montanari sulla conduzione dei gruppi esperienziali. Ha collaborato con l’Università di Urbino come cultore di materia in Psicologia della Formazione.

Ha realizzato molti progetti per prestigiosi enti tra cui Ecipa Veneto Alta Formazione di Venezia. Si segnala un suo scritto su: Come Trasformare le paure in opportunità. Su facebook già si segnalano alcuni commenti positivi su questo corso, Lucia Trecca:”Un’ iniziativa culturalmente e psicologicamente molto affascinante. Se pensiamo che si vive ogni giorno indossando maschere per celare fragilità, insicurezze e malcontenti. Questa e’, invece, un’opportunità di “indossare maschere” ma per sviscerare personalità, indole e talenti. Opportunità di confrontarsi e riacquistare fiducia in se stessi e negli altri. Se poi tutto avviene accostandosi all’ arte e alla cultura, trovo sia quanto di più nobile possa esserci. Complimenti e in bocca al lupo!”.

Lorenzo Zolfo