CONDIVIDI
Ultras della curva del Melfi
Ultras della curva del Melfi

Melfi (PZ) – Il derby tra il Melfi ed il Matera è andato ad appannaggio della squadra meglio messa in campo. Il Melfi, privo di quattro pedine importanti,Gragnaniello,Grea, Gammone e Marano, non sono stati utilizzati per non rischiare di subire ammonizioni, che avrebbero compromesso i play-out del 21 maggio prossimo.

La partita è stata piacevole. Parte bene il Matera che al 2′ con Dammacco sfiora il gol, bravo Viola, a deviare in angolo il suo tiro angolato.Al 3′ ci prova Ingrosso, ma il suo tiro ravvicinato viene deviato in angolo.Al 4′ è Negro a concludere da pochi passi, ma Viola para.

Neanche il tempo di riprendersi, che il Melfi, subisce il gol:su angolo di negro,Ingrossso salta più di tutti e di testa mette dentro ( vedi foto).In quest’azione, saltando, si fa male De Giosa, che lascia il campo e viene sostituito da Romeo. Il Melfi non riesce a superare il centrocampo avversario, al 12′ su cross di Carretta dalla fascia destra, Viola esce dai pali e respinge.

Al 14′ perde palla a centrocampo Esposito su pressing di Carretta, che in contropiede cerca un compagno sulla fascia sinistra, ma Vicente interrompe questa azione pericolosa del Matera. Al 20′ finalmente si fa vedere il Melfi,dalla fascia destra Mangiacasale, mette al centro un invitante pallone per De Angelis, che viene anticipato dal diretto avversario, che spazza il pallone, in fallo laterale.

Al 22′ Demontis a centrocampo commette un fallo brutto su Negro,e viene ammonito. Al 23′ in gol il Melfi, ma l’arbitro su segnalazione del 1° assistente annulla per un dubbio fuorigioco di De Angelis:Demontis al tiro, dal limite dell’area di rigore, Tozzo respinge la conclusione, la palla giunge a De Angelis, che da pochi passi mette dentro.Al 27’è ancora Demontis ‘a creare scompiglio nell’area avversaria, viene ancora una volta fermato per un dubbio fuorigioco.

Al 30′ il solito cross dalla fascia di Demontis ( lasciato troppo libero) si perde tra i lunghi difensori ospiti.Al 31′ Mangiacasale ricevuto palla da centrocampo, da buona posizione, sbaglia la conclusione. Al 35′ su punizione di Negro, Ingrosso al tiro, palla che lambisce la traversa e finisce fuori campo. Al 40′ momenti di tensione tra De Angelis ed un avversario finisce con una stretta di mano.

Al 42′ è Negro a colpire la traversa con una bella girata, Viola si era tuffato per fermare la conclusione. Al 44′ Demontis al solito cross dalla sua fascia, Tozzo precede tutti e para.1′ di recupero:non succede niente. Si rientra dagli spogliatoi. Al 47′ raddoppia il Matera, Armeno, entrato in area melfitana, prova a crossare, Bruno intercetta con le mani, l’arbitro decreta il rigore.

Protestano i giocatori del Melfi ed ammonisce Romeo. Si incarica del tiro dagli 11 metri, Negro che spiazza Viola. dal 49′ di gioco:sotto di due gol, il Melfi allunga il baricentro di gioco, su angolo di Vicente, palla colpita di testa dagli avversari. Al 60′ De Angelis al tiro, palla preda del portiere. Un minuto dopo è sempre De Angelis ad impensierire la difesa ospite, ma il suo tiro angolato, va di poco fuori.Al 62′ Vicente, dal corner scambia palla con un compagno, conclude verso la porta, ma Tozzo non si fa sorprendere.

Al 65′ azione corale del Melfi, Esposito al tiro, palla intercettata da un avversario.Al 65′ Lodesani commette un fallo, 2° giallo e viene espulso. Al 68′ al tiro Armellino, Viola para.Ma al 71′ Armellino, pur decentrato, entrato in area, porta a tre i gol del Matera, il suo tiro con un bel tiro a rientrare finisce nell’angolino alto alla sinistra di Viola.Reagisce il Melfi, al 72’ un cross di Mangiacasale in area avversaria, viene colpito di testa da De Vena, ma la palla arriva tra le braccia di Tozzo.

rigore di Negro, portiere spiazzato
rigore di Negro, portiere spiazzato

Al 75′ Carretta pecca di egoismo, liberatosi sulla fascia destra, invece di servire Lanini, tutto solo, decide di concludere in porta, palla fuori. Le due squadre danno spazio ad altri della panchina e si fraseggia a centrocampo. Bisogna aspettare l’83’ per vedere un’azione pericolosa in area melfitana:Iannini, nel tentativo di colpire di testa, frana addosso ad Esposito e viene espulso dal direttore di gara.

Al 90′ il Matera ancora pericolosa con Carretta, il suo tiro finisce a lato. Nei 4′ di recupero, al 92′ è ancora Carretta a provare verso la porta, che non trova. Al 93′ bel tiro di De Vena, Tozzo para. Al fischio finale di partita, festa per il Matera ed il Melfi con i propri tifosi.

INTERVISTE DI FINE PARTITA.
Il primo a presentarsi in sala stampa il mister del Matera, Auteri, che ha visto una bella partita:” Venivamo da una posizione ed un periodo di classifica gia’ consolidata, nonostante tutto, la partita è stata bella e piacevole.

Il Melfi, ha onorato nel migliore dei modi l’ultima giornata di campionato, ha disputato una bella gara. E’ stato un derby pieno di passione e di tifo. Sia per noi che per il Melfi, il campionato non è finito”. Mister Diana del Melfi, ha dovuto rientrare subito, a sostituirlo, il suo secondo, mister Destino: ” una partita giocata a viso aperto da entrambe le contendenti. Forse il risultato ci penalizza troppo, un peccato per i tanti tifosi e la dirigenza.

Una partita che ci ha dato utili indicazioni per i play-out da disputare il prossimo 21 maggio”. Viola, il portiere che è stato in porta tutta la partita ha aggiunto: ” i tre gol subiti sono stati decisi da tre tiri beffardi, anche se sono convinto che i tiri vanno sempre parati. Non è bello prendere tre gol, anche se sono soddisfatto della prestazione”.

Demontis ha definito l’avversario: ” forte fisicamente, i miei numerosi cross, venivano intercettati dai lunghi difensori avversari. Sono fortemente convinto della salvezza del Melfi”.Negro, uno dei migliori in campo del Matera ha detto: ” andata bene, siamo riusciti a conquistare l’intera posta in palio ed a consolidare la già buona posizione di classifica”.

Calcio.lega-pro.Ultima di campionato. Melfi-Matera 0-3. Al 5′ Ingrosso; al 47′ Negro ( rigore); al 72’Armellino.Il Melfi ha lasciato fuori rosa, 4 giocatori importanti, per i play-out: Gragnaniello, Grea, Gammone,Marano.

Formazioni:

MELFI:Viola,Bruno,Laezza,De Giosa ( al Romeo),Lodesani,Esposito,De Vena, De Angelis ( al 76’Foggia),Demontis ( al 61’Ferraro),Mangiacasale, Vicente. A disposizione: Gragnaniello,Grea,Libutti,Pandolfi,Sciretta,Gammone,Marano,Gava.Indisponibili: Russu, Obeng,Battaglia,Filomeno. All.Diana.
MATERA:Tozzo,Mattera,De Franco,Iannini,Armeno, Dammacco ( al 55′ Dos Santos),Carretta,Armellino, Casoli ( 75’Lanini),Ingrosso,Negro ( al 61’Salandria). A disposizione:D’Egidio,De Rose,Bertoncini,Meola,Didiba,Biscarini. Indisponibili:De Lorenzo,Papini,Strambelli,Infantino. All: Auteri.
Arbitro:V.Di Gioia di Nola: Assistenti:Lillo-Bruni di Brindisi.
Marcatori. al 5′ Ingrosso; al 47′ Negro ( rigore); al 72’Armellino.
Note: spettatori circa 1000, con 50 provenienti da Matera. Espulso al 65′ espulso Lodesani per doppio giallo; al 83′ espulso Iannini, rosso diretto.