CONDIVIDI
La formazione del Melfi
La formazione del Melfi

Melfi. Il freddo polare ha mantenuto a casa tanti fedelissimi del Melfi. Nonostante tutto, la partita è stata piacevole, il Melfi sotto di due gol (a causa delle solite disattenzioni difensive), ha reagito, accorciando le distanze con Obeng a dieci minuti dalla fine della partita.

La cronaca. Al 3’ rimessa laterale battuta veloce dal Melfi per Foggia, che spalle al portiere, effettua un cross per De Vena,tutto solo, che tira al volo, palla di poco fuori. Gol mancato per il Melfi. Al 4’ in gol la Juve Stabia, con Lisi, ricevuto palla lunga, anticipa Gragnaniello, uscito dai pali, ed insacca a porta vuota. Il Melfi non ci sta e reagisce.Al 18’ punizione dai 30 metri di Vecente, tiro al volo di De Vena, il portiere devia oltre la traversa.

Al 22’ verticalizzazione di Foggia, allunga di testa De Vena per Defendi, che a tu per tu col portiere, si fa deviare di pugno in angolo il tiro. Al 24’ clamoroso errore del direttore di gara: De Vena salta Camigliano, come ultimo uomo, ma viene platealmente fermato fallosamente, il sig.Luciano invece di estrarre il cartellino rosso, decide di ammonire il giocatore, tra le proteste dei giocatori melfitani e del pubblico. La Juve Stabia si fa vedere dopo la mezz’ora di gioco, al 32’ con una punizione che va oltre la traversa di Marotta.

Al 38’ presunta gomitata ricevuta da Defendi, lontano dal pallone, nessuno della terna segnala questa infrazione di gioco. Al 46’ occasione da gol del Melfi: cross di Vicente dalla trequarti di campo,Foggia stop di petto e conclusione centrale bloccata dal portiere. Al 47’, Rosafio, appena entrato da un minuto,nella propria metà campo.salta tre avversari, appena entrato in area di rigore,trova l’angolino basso alla sinistra del portiere. Risponde il Melfi con Obeng al 50, su corner di Vicente,girata di destro, palla a lato. Al 68’ gol annullato al Melfi per una carica al portiere da parte di Defendi, su un tiro-cross di Lodesani, la palla arriva a Foggia che mette dentro. All’80’ cross di Cancellotti dalla destra per Sandomenico, che in area piccola colpisce di testa,palla centrale e preda del portiere.

Formazione della Juve Stabia
Formazione della Juve Stabia

Il Melfi all’81’ accorcia le distanze, bravo Obeng, su cross di Mangiacasale, De Vena di testa anticipa il portiere, la palla giunge al centrocampista del Melfi, che di piatto mette dentro. La Juve Stabia viene spaventato dal Melfi, ma solo in una occasione, all’83’ con De Vena, tutto solo in area piccola, ritarda la conclusione, che viene deviato in fallo laterale da un avversario. Non succede più nulla fino al triplice fischio finale di un contestato direttore di gara.

INTERVISTE FINE PARTITA.
Mister Bitetto, contento della prova dei suoi giocatori ed annuncia novità per la ripresa del campionato: “ pur giocando contro la vice capolista non abbiamo sofferto affatto. La Juve Stabia è stata brava nel pressarci e a non farci giocare, anche se ha giocato la più brutta partita della stagione. Aver perso questa partita per due nostre ingenuità, è un rimpianto.Speravamo di guadagnare punti, purtroppo non è stato così, doveva essere la partita del riscatto.

Le nostre vertticalizzazioni hanno creato non poche difficoltà agli avversari.Qualcosa cambieremo in vista della ripresa del campionato”.
Mister Fontana in casa Juve Stabia è soddisfatto: “ chiudiamo una fase di campionato in positivo, nonostante diversi giocatori influenzati. Non dovevamo concedere spazi al Melfi, dobbiamo crescere di più dal punto di vista mentale. Cerco più coesione in questa squadra, per ritrovare più lucidità, amalgama e più cattiveria in campo. Questa sosta di campionato ci voleva per recuperare energie fisiche e mentali, prima della ripresa del campionato”.

MELFI-JUVE STABIA 1-2
MELFI: Gragnaniello, Bruno ( al 62’ Grea), Laezza, De Giosa,Lodesani (al 62’ Mangiacasale),Foggia,Libutti,De Vena, Defendi, Obeng, Vicente. A disposizione: Sciretta,Casiello,Ferraro,Demontis. Allenatore: Bitetto.
JUVE STABIA: Russo,Cancellotti, Cadodaglio,Atanasov,Marotta ( al 46’ Rosafio),Camigliano,Liotti,Izzillo ( al 62’Sandomenico),Lisi,Mastalli,Ripa ( al 75’Del Sante). A disposizione: Bacci,Borrelli,Zibert,Petriocciuolo,Esposito. Allenatore: Fontana.
Arbitro:G.Luciano di Lamezia Terme. Assistenti:Angotti di Lamezia Terme e Antonacci di Barletta.
Marcatori: al 4’Lisi; al 46’Rosafio; al 81’Obeng.
Note: giornata fredda, spettatori circa 1000, di cui 300 ospiti. Osservato un 1’ di raccoglimento per la morte del papà del medico sociale della Juve Stabia,Catello.Recupero: 1° tempo:1’. 2° tempo:3’.