CONDIVIDI

Focus LocMatera, 2014-09-17 – A Matera, il 19-20 Settembre 2014. Sala Convegni della Camera di Commercio di Matera in via Lucana n. 82. L’adenocarcinoma del pancreas, considerato uno dei “big killer”, può essere efficacemente combattuto.  Forma tumorale particolarmente aggressiva, finora solo il 20 percento dei casi risulta operabile, il carcinoma pancreatico non Net necessita di una diagnosi precoce e di un approccio multidisciplinare.

Per diffondere una maggiore sensibilità fra gli addetti ai lavori, su questa patologia, a Matera si terrà venerdì 19 e sabato 20 settembre, nella sala convegni della Camera di Commercio, un focus in cui saranno affrontati: i miglioramenti delle tecniche chirurgiche e radioterapiche, le nuove acquisizioni di biologia molecolare, la disponibilità di nuovi farmaci e di nuove combinazioni terapeutiche.

Il convegno “Focus – on: carcinoma pancreatico non NET”, è stato promosso e organizzato dal dottor Teodorico Iarussi, direttore dell’Unità Complessa di Chirurgia dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.  “Da tre anni lavoro a Matera – spiega il dottor Iarussi – e ho potuto constatare che l’incidenza globale dei tumori, in questo territorio, è rimarcabile. Il tumore pancreatico, che nel mondo è la quinta causa di morte e che in Italia è ben più diffuso nel Nord che nel Sud, in questo territorio ha una discreta incidenza”. Nel territorio materano, che accoglie degenti anche dalla vicina Puglia, questa forma tumorale può essere affrontata: vi sono le tecnologie per diagnosticare e trattare l’adenocarcinoma del pancreas. Le tecniche chirurgiche sono standardizzate e i rischi di mortalità minimi.

Nel post operatorio, i nuovi farmaci oncologici, la chemio e la radio terapia consentono risultati terapeutici impensabili fino a pochi anni fa.

Si può sconfiggere l’adenocarcinoma del pancreas solo con un approccio multidisciplinare, ed è proprio questo l’obiettivo del convegno di Matera: fornire tutti gli elementi per un miglior approccio al trattamento di questa neoplasia.  Dalla diagnostica strumentale, all’anatomia patologica, alle varie terapie mediche e chirurgiche, tutti gli aspetti di cura del paziente con tumore al pancreas saranno trattati da relatori di rilevanza nazionale, quali: Giorgio De Toma. Presidente della Società Italiana di Chirurgia, l’epidemiologo Antonio Nicolucci, il Direttore UOC Chirurgia Generale e Trapianti d’Organo del Policlinico “Umberto I” di Roma Pasquale Berloco. Fra i relatori, figurano anche tante professionalità dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
PROGRAMMA
Presidente Onorario: Prof. Rocco Sacco
Presidente: Dott. Teodorico Iarussi

Venerdì 19
15.00 Saluto delle Autorità

PRIMA SESSIONE

Ore 15,30 – 16, 45
Presidente: Rocco Sacco
Moderatori: L. Dominioni , M.A.Bruno

15.30 Epidemiologia del carcinoma pancreatico – A. Nicolucci
15.50 Diagnostica isto-patologica – Capelli
16.10 Diagnostica immuno-istochimica – F.Mele
Discussant: I. D’Antona, R.Chiacchio
SECONDA SESSIONE
Ore 17.00 – 19.00
Moderatori: R.Sacco , S. Romito

17.00 Ruolo della Tc – M.P.Cazzolla – R. Russo
17.20 Ruolo della RMN – G. Cuscianna
17.40 Valore della ecoendoscopia – O. Ignomirelli
18.00 Il Radiologo Interventista – M. Nardella
18.20 Analisi dei fattori di rischio e degli elementi prognostici negativi – A .Andriulli
18.40 Discussant: L. Corazza , P.P. Camplese , N. Buccianti

Sabato 20
PRIMA SESSIONE

Ore 9.00 – 11.00
Presidente: V. Memeo
Moderatori: G. De Toma , G. Colucci

9.00 Indicazioni alla chirurgia e valutazione della resecabilità – N. Palasciano
9.20 Approccio chirurgico radicale – P. Berloco – N.Guglielmo
9.40 Approccio chirurgico palliativo – R. Lomonaco
10.00 Le complicanze: strategia di trattamento – F. Mucilli
10.20 Esperienza dell’U.O. di Chirurgia di Matera – G. Nasti
10.30 Discussant: G. La Torre Sassone
SECONDA SESSIONE

Moderatori: A. Ambrosi, M. Aieta

11.00 Chemioterapia neoadiuvante – A. Rinaldi
11,20 Chemioterapia adiuvante – S.Pisconti
11.40 Chemioterapia nelle forme avanzate – E.Maiello
12.00 Indicazioni alla XRT e trattamenti integrati – V.Fusco
12.20 Discussant: M.Susi (Mt), Vessia
12.30 Take home message – G. De Toma

13,00- Conclusioni

13.15 – Questionario ECM