CONDIVIDI

locan-potenzaMatera e Potenza uniscono le loro voci per il No alla riforma costituzionale. Accadrà lunedì 31 ottobre, quando il Movimento 5 Stelle sarà presente nelle piazze delle due città capoluogo con i suoi portavoce: l’onorevole Mirella Liuzzi e il consigliere comunale Antonio Materdomini nella città dei Sassi, il senatore Vito Petrocelli, il consigliere regionale Gianni Leggieri e il portavoce al Comune Savino Giannizzari a Potenza, dove interverrà anche la consigliera comunale di Melfi Angela Bisogno.

Lo spunto e gli obiettivi all’origine delle due manifestazioni sono gli stessi: incontrare i cittadini e illustrare le ragioni del No al referendum del prossimo 4 dicembre.

L’appuntamento con la “Notte della Costituzione” organizzata dal M5S di Matera è fissato a partire dalle 21 in piazzetta Pascoli. Lì la deputata Liuzzi e il portavoce cittadino Materdomini faranno da apripista al dibattito a più voci con cui il M5S spiegherà, punto per punto, perché il No è l’unica risposta possibile alla riforma Renzi-Boschi: per salvare i principi fondamentali della Carta voluti dai padri costituenti nelle forme e nei limiti della Costituzione; per evitare che circa i due terzi dei parlamentari siano nominati dai capipartito; perché la riforma della legge fondamentale della Repubblica è stata approvata a colpi di maggioranza, senza un ampio consenso parlamentare e con l’uso di antidemocratici espedienti tipici della casta, come quello del “canguro” che ha fatto decadere tutti gli emendamenti al testo presentati dalle opposizioni.

A Potenza l’evento partirà fin dal mattino, alle 10.30, in piazza Mario Pagano e si svilupperà lungo tutto l’arco della giornata. La zona antistante al Teatro Stabile è stata pensata come lo spazio in cui attivisti e cittadini, oltre che studenti, associazioni e comitati a cui è esteso l’invito, potranno confrontarsi liberamente in agorà e dibattiti aperti.

Chiunque avrà la possibilità di dire la sua, anche se di segno opposto sul tema referendario, in una manifestazione che vuole proprio rappresentare un’occasione di stimolo alla discussione e di condivisione delle conoscenze in materia.

I momenti informativi curati dai portavoce e dagli attivisti del Movimento e le agorà pubbliche saranno intervallati da video scelti per fornire altri spunti di riflessione. E a fare da spartiacque tra le diverse attività ci sarà anche uno spazio musicale che invaderà festosamente piazza Prefettura dal pomeriggio in avanti.

In programma infine c’è uno spettacolare flash mob costruito intorno al claim #IoDicoNo, hashtag simbolo del M5S verso il 4 dicembre e ideale ponte di collegamento tra l’evento potentino e quello materano.