CONDIVIDI

Maschito – Il 3 aprile alle ore 12 nei centri lucani dove si voterà per rinnovare i nuovi consigli comunali il prossimo 6 e 7 maggio è scaduto il termine di presentazione delle liste. A Maschito, centro arbereshe a cinque km da Venosa, di poco più di 1700 abitanti, sono state presentate tre liste. Una lista di centro-destra,” Per Maschito”, candidato a Sindaco, l’attuale primo cittadino,Antonio Mastrodonato. Una lista di Centro-Sinistra, “Uniti per Maschito” candidato a Sindaco, Dino Ricchiuti ed una Lista Civica “Il partito della Pagnotta” capeggiata da Antonio Pacilio. La novità di queste amministrative 2012, per i Comuni fino a tremila abitanti, il numero dei consiglieri comunali eletti sarà di sei, rispetto agli attuali dodici, con esclusione del Sindaco. Una riduzione del 50%. La lista “Per Maschito” che ha come simbolo l’aquila e l’uva, due figure care al centro arbereshe, è composta, oltre dal Candidato a Sindaco, Antonio Mastrodonato, dagli aspiranti consiglieri: Albani Donato, Colella Pasquale, Cuviello Francesco, Martino Giuseppe, Mininni Pasqualina, Volpe Michelangelo. Martino e Volpe rivestono la carica di attuali assessori, Colella di consigliere comunale. Ecco il programma elettorale Per Maschito dal titolo: “CON OTTIMISMO E REALISMO VERSO IL 2017”. “Considerate le difficoltà che attraversa la nostra Nazione, economisti, esperti di problema finanziari e politiche industriali, ogni giorno ci propinano le loro ricette per uscire dalla crisi ma nulla si vede all’orizzonte, se non un impoverimento generale del paese, una disoccupazione intollerabile, una corruzione senza precedenti nella storia del nostro paese, una malavita che ormai si è inserita con prepotenza nel tessuto sociale ed economico. Noi siamo consapevoli dei problemi che abbiamo di fronte, perciò riteniamo utile e necessario opporci al pessimismo che alloggia nell’animo degli italiani e contrapporre a questo oppio pericoloso un “ottimismo” che equivale ad energia, fermezza di opinioni, coraggio e affermazione della vita con le sue responsabilità. Un simile ottimismo, equivale ad una politica del fare che ha contraddistinto la nostra passata amministrazione, una serietà nella gestione del pubblico denaro, progetti che si possono realizzare nell’interesse della collettività, ed un costante rapporto tra amministrazione comunale e cittadini. Viviamo da molto tempo in una società globale, dobbiamo prenderne atto e intraprendere quelle iniziative politiche (uso generalizzato di internet – apprendimento lingua inglese – vendita online dei prodotti tipici locali – rapporti con altre società sociali – ecc.) che ci consentiranno di uscire a andare oltre i confini. Un programma elettorale serio e realistico quale è il nostro non può trovare attuazione, senza tener conto della situazione generale in cui una comunità, se pur piccola come la nostra, si trova ad operare. Una politica di sviluppo economico e sociale, serio e concreto, ha bisogno anche di infrastrutture, come la viabilità e i mezzi di comunicazioni che sono alla base per un decollo economico. Per tanto noi attiveremo tutte quelle procedure amministrative che renderanno possibile una maggiore fluidità nei trasporti e nei movimenti delle persone e delle merci”.

La foto riprende Antonio Mastrodonato, attuale Sindaco che si ricandida con la lista Per Maschito.

Lorenzo Zolfo