CONDIVIDI

Maschito – Si aggrava il bilancio dei morti in seguito all’incidente stradale dello scorso 20 agosto sulla strada comunale “Mulino don Donato”, la variante di circa 4 km, inaugurata poco più di un anno fa. E’ deceduto al San Carlo di Potenza nella tarda serata dello stesso giorno dell’incidente, per la gravi ferite riportate, fratture multiple e gabbia toracica schiacciata, Vincenzo Barbano di 40 anni. Sposato, aveva una rivendita di auto, Dedicar, a Venosa. Il papà Carmine, lo aiutava. Cognato del Sindaco Mastrodonato, era nipote di Donato, giornalista ed ex presidente del Maschito Calcio degli anni ’80. L’incidente, nel quale ha perso la vita anche un giovane di Forenza di 20 anni, Eriberto Orofino alla guida di una lancia dedra, si è verificato dopo le 18 su questa strada comunale “Mulino Don Donato”, inaugurata il 27 giugno del 2011, dopo 30 anni dall’inizio dei lavori. Una strada con rettilinei e curve, che permette di premere sull’acceleratore e di fare brusche frenate. In poco più di 5 minuti si raggiunge Venosa. Il giorno dell’inaugurazione il Sindaco Mastrodonato aveva detto: “E’una data storica per il nostro centro arbereshe, i tempi per raggiungere Venosa vengono dimezzati e Maschito esce dall’isolamento”.A benedire questa desiderata strada, il Vescovo Padre Gianfranco Todisco (vedi foto) alla presenza di tante autorità. Prima della benedizione, il Vescovo Todisco aveva rivolto questa preghiera: “auguro che l’ingegno profuso per avvicinare le distanze tra paesi serva anche al bene comune e guidare i nostri passi verso il rispetto di tutto per toccare con mano quanto di bello è stato creato da Nostro Signore”. L’Ing. Donato Petruzzelli, progettista dell’opera, aveva che per costruirla sono serviti 2 milioni e 985 mila euro. Considerando che l’intervento è avvenuto su un tratto di strada della lunghezza complessiva di circa 4 km, il costo chilometrico di realizzazione è stato di euro 725 milioni comprensivi di ogni onore e spesa. Tra le novità di questa strada la realizzazione del Terramesch ( muri di contenimento, zanelle e tombini tipo Armco) effettuata in sostituzione del viadotto a più campate.
L. Z.