CONDIVIDI

Maschito – Due artisti di fama internazionale hanno scelto Maschito per convogliare a nozze. Alle ore 18 dello scorso 27 agosto presso la sala consiliare del Comune si sono sposati due artisti di fama internazionale: il violinista Brad Repp di nazionalità americana e il soprano lirico Maria Luigia Borsi. A presiedere il rito il vice Sindaco Michelangelo Volpe che ha salutato a nome di tutta l’amministrazione comunale i due sposi: “è un onore per la nostra piccola comunità ospitarvi per il giorno più bello della vostra vita”.In seguito Antonio De Luca, funzionario dell’Ufficio Anagrafe del Comune ha adempiuto la pratica civile. Testimoni degli sposi Aldo Gentileschi e Borsi Daniela. Si respirava una atmosfera di grande emozione durante la cerimonia e diverse volte le lacrime hanno solcato il viso di Maria Luigia Borsi, raffinata interprete dal timbro inconfondibile, un soprano “lirico puro” apprezzato dai direttori di esperienza e di prestigio come Marcello Viotti, Maurizio Benini, Myung-Whun Chung, Lorin Maazel, Riccardo Muti e Zubin Mehta. Protagonista di innumerevoli recital in ogni parte del mondo, è frequente ospite in concerti di rilevanza internazionale accanto a Josè Carreras e ad Andrea Bocelli.Toccanti le parole dello sposo, l’americano Brad Repp: “ la mia famiglia in America non ha potuto partecipare al matrimonio,il violino che mi ha regalato mio nonno rappresenta l’intera famiglia”. Dalle sue note sono uscite le parole del discorso che avrebbero fatto, quindi ha eseguito un breve brano che ha fatto commuovere tutti i presenti, strana la storia del violino italiano portato in america nel 1736 ed ora ritornato in Italia dove lo accompagna nei suoi concerti. In seguito Maria Luigia ha dedicato una poesia di Paolo Coelho a Brad Rap.Hanno detto che Maschito ha qualcosa di magico, come la musica e hanno preferito iniziare un nuovo capitolo della loro vita proprio nel nostro piccolo centro arbereshe. Dopo otto anni di convivenza hanno deciso di sposarsi e di proseguire con entusiasmo il loro cammino e che spiritualmente sono stati sempre sposati ma era un atto dovuto alla loro bambina di sette anni di nome Ambra per darle la sicurezza di una famiglia unita. Quello che li ha sempre uniti è la loro passione di vivere la musica con semplicità e passione, e che senza la musica non esiste la vita, e che entrambi vivono il quotidiano non come persone note ma come persone semplici e che preferiscono una carriera di qualità e per loro è indifferente cantare alla Scala piuttosto che a Maschito poichè ci mettono la stessa passione.Gli sposi hanno ringraziato il loro amico maschitano Michele Sciarillo, che grazie a lui hanno conosciuto questo centro arbereshe e la magia di Maschito.
Lorenzo Zolfo
Le foto riprendono i due artisti internazionali durante il loro matrimonio civile.