CONDIVIDI

m5sSi chiude venerdì 2 dicembre alle 20.30 a Marconia di Pisticci – dopo le ultime tappe di giornata tutte in terra materana, tra Ferrandina, Nova Siri e Montalbano – l’estenuante ma riuscitissimo camper tour #iodiconobasilicata dei portavoce lucani del Movimento Cinque Stelle. 28 tappe, 9 giorni consecutivi di impegno, quasi 1000 chilometri percorsi su e giù per la Basilicata e una missione sostanzialmente compiuta in vista del referendum ormai alle porte: informare quanti più cittadini possibile sull’importanza di recarsi alle urne (in una consultazione che non prevede il quorum) per stoppare la “deforma costituzionale” targata Renzi-Boschi.

I portavoce pentastellati non si sono risparmiati, portando le ragioni del No anche nei comuni più piccoli della regione. E nonostante le temperature che si facevano di giorno in giorno più rigide.

Stasera a Marconia saranno tutti presenti – l’europarlamentare Piernicola Pedicini, la deputata Mirella Liuzzi, i consiglieri regionali Gianni Leggieri e Gianni Perrino, il portavoce M5S al comune di Potenza Savino Giannizzari e gli altri portavoce locali – per lanciare l’appello finale prima del silenzio elettorale, cercando di convincere gli ultimi indecisi: andare a votare, e far arrivare dalla Basilicata un compatto No a difesa dell’attuale impianto della Costituzione, potrebbe risultare decisivo anche e soprattutto per le sorti della nostra terra.

Coordinamento per il NO del M5S Basilicata